Utente 271XXX
non so se sia questa la specialità..ho 18 anni e sono in normo peso ma ho problemi a "tonificare il corpo" nel senso che ho sempre avuto i fianchi larghi ecc..da piccola ho sempre fatto attività fisica facevo ogni tipo di sport ma il grasso in eccesso non e mai andato via,dai 7 anni ai 16 non avevo un giorno di libertà ero sempre in palestra o a pallavolo ecc ma il mio corpo non è mai cambiato poi ho smesso per problemi di salute e ho iniziato ad avere la cellulite prima sui glutei poi sulle cosce fino alle ginocchia poi sulla pancia e ora mi spunta sotto le braccia e ho provato creme su creme ma nulla ho fatto attivita fisica e farmaci dimagranti ma nulla ho fatto diete e nulla ho evitato la pasta i farinacei e sono intollerante al lattosio percio anche dolci ecc..non so piu cosa fare!!!mi riempo di cellulite ogni giorno di piu e anche con le diete i miei cumuli di grasso non vanno via..che posso fare?mi sto iniziando a fissare l estate non vado piu a mare porto sempre i jeans e sono praticamente fissata mi sto chiudendo a riccio!!!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Federico Tamborini
36% attività
16% attualità
16% socialità
VARESE (VA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente,

la cellulite non è solo un inestetismo ma una vera e propria disfunzione. La panniculopatia edemato-fibro-sclerotica é una degenerazione del tessuto adiposo sottocutaneo, abbinata ad un aumento delle cellule grasse e all’alterazione delle pareti dei capillari (microcircolo).
I liquidi che ristagnano nei tessuti alterano la struttura connettivale ed elastica del tessuto, con una sregolata proliferazione di fibre; i vasi capillari lasciano fuoriuscire liquidi e il tessuto si indurisce (sclerosi) intrappolando il grasso sottocutaneo che produce l’effetto a “buccia d’arancia”.
Creme (non giungono allo strato sottocutaneo) e “sostanze drenanti” trovano il tempo che trovano e non hanno fondamenti terapeutici. Linfodrenaggi o idromassaggi agiscono sul microcircolo in maniera meccanica stimolando una migliore perfusione dei tessuti interessati. L’attività fisica associata a una dieta equilibrata aiuta certamente a ridurre la massa adiposa e sono comunque fondamentali. Bere acqua (almeno un litro e mezzo al giorno) è consigliabile, non aumenta la stasi di liquidi nel sottocute, ma permette una buona diuresi e l’eliminazione di sostanze tossiche. Accumuli localizzati di grasso possono essere rimossi con metodiche quali ultrasuoni, radiofrequenze o interventi chirurgici (lipoaspirazione).

Cordiali saluti,

[#2] dopo  
Dr. Domenico Laquintana
24% attività
0% attualità
12% socialità
TROIA (FG)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Gentile Signorina,

confermo tutte le indicazioni che le ha dato il dottor Tamborini: sono tutte informazioni preziose che spesso riescono a dare dei miglioramenti grazie solo a semplici abitudini virtuose.

Nei casi come il suo, dove il peso è sotto controllo e la pratica dello sport è già una condizione rispettata, grande indicazione hanno le metodiche indirizzate al dimagrimento localizzato.
Molto può trovare in rete (specie sotto la definizione anglosassone di "body shaping") su quello che si può fare per trattare singole zone dove sport e dieta non riescono a ridurre il gasso sottocutaneo.

Un associazione combinata di radiofrequenza, ultravioletti, massaggio e aspirazione pulsata è uno dei sistemi (non invasivi e confortevoli) più adatti.

Come sempre, le rammento che un consiglio che possa essere definito professionale non può prescindere dalla valutazione diretta del suo caso specifico: si affidi alle cure di un medico di sua fiducia che possa valutarla correttamente.
[#3] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
vi ringrazio per la risposta perdonatemi per il ritardo della mia ma sono stata fuori comunque ho trovato un metodo che pare efficace..si stratta di un macchinario che usano solo il alcuni centri estetici che non so spiegare come funziona ma a quanto pare elimina la cellulite e riesce a rassodare i tessuti..speriamo funzioni!