Utente 214XXX
buonasera,
sono ragazzo gay di 25 anni(nato nel 1987). in seguito a rapporto anale passivo ricevuto non protetto, il partner mi ha confessato di avere avuto l'epatite b e di esserne portatore.
Io ho effettuato il vaccino in 3 somministrazioni 2 nel 1999 , 1 nel 2000.
2 anni fa avevo fatto un test per le epatiti e risultava che ero ancora protetto dalla b.
L'anno scorso ho effettuato un intervento di rinoplastica, mi chiedevo:

1-E possibile che a seguito di un intervento chirurgico sia variata la mia risposta immunitaria anche se ero immune?

2-E possibile che in 2 anni il vaccino non sia più valido?

3- nel caso fossi venuto in contatto con il virus e il vaccino fosse ancora attivo io non rischierei niente?

4-ultima e imporante domanda: se il vacciano fosse ancora attivo, io sono venuto in contatto con il virus, ed esso non mi provoca niente in quanto il vaccino mi protegge, io comunque potrei passarlo ad una 3 persona non vaccinata? risulterei portatore anche se a me nn fa effetto per via del vaccino attivo?

rnigrazio per le risposte
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Le dico che in virtù dei dati da lei inseriti il rischio di infezione per epatite B appare teoricamente (dalla sede telematica nulla e' vincolante) non possibile.

CSI purtroppo non è per ogni altro rischio infettivo essendo il rapporto sessuale a rischio di tipo anale non protetto il più esposto a tutte le MST, HIV compresa.

Pertanto caos giglio la visita Venereologica (con lo specialistica delle MST appunto) e soprattutto di stare MASSIMAMENTE attento in futuro a non trovarsi in una condizione simile.

Preservativo, sempre e comunque!

Saluti