Utente 287XXX
Sono una donna di 22 anni e dal 2011 soffro d'ipertensione e tachicardia sinusale. A Settembre 2011 durante la visita ginecologica gravidica il ginecologo riscontra una pressione 130 90 praticamente la minima era al limite e mi disse che se aumentava di correre in ginecologia, io non ci feci caso e a Novembre 2011 (parto spontaneo a 39 settimane senza problemi) partorisco mia figlia. Durante il ricovero mi misurano la pressione tutto ok, finche' la mattina che devo venire dimessa mi riscontrano coaguli e mi effettuano un raschiamento da sveglia con Toradol flebo senza preavvisi, e dalla sala parto al ritorno in camera non ricordo nulla. Mia madre mi disse che ebbi avuto convulsioni e la ginecologa mi dovette schiaffeggiare per farmi tornare in senno. Il giorno successivo mi misurarono la pressione era 150/100 io presa dal panico (mia figlia stava benissimo poteva uscire) decisi di autodimettermi contro il parere dei sanitari promettendo di curarmi so che non era una cosa giusta. Arrivata a casa andai dal medico che mi diede dell'Aldomet visto che allattavo ma fece effetto per poco, feci vari controlli:
Tiroide nella norma.
Analisi del sangue nella norma solo leucociti alti (leucocitosi assoluta in asma allergica). Da Aldomet a Ramipril prima da 5 poi 10mg e la pressione inizio' a stazionarsi.
Un giorno sentii dolore al petto e come se il cuore uscisse andai in pronto soccorso ECG riscontrò solo anomalie secondarie e esami del sangue del cuore tutti perfetti, mi diedero Diazepam e mi dissero vada, io mi impuntai e chiesi un consulto Cardiologico. Il cardiologo mi controllò alla perfezione, e nell'esito scrisse:
Ragazza 22 anni ipertesa post partum analisi nella norma, ecg con anomalie secondarie. Non risultano problemi cardiaci, morfologia normale tachicardia sinusale.
L'unica cosa che mi disse è che era uno stato ansioso, anche perchè avevo le mani e i piedi sudati e col diazepam da 130bpm a 90bpm. Mi diede 1/4 di Seles Beta che mi cambio' subito perchè essendo asmatica stavo male e mi diede Diltiazem prima una poi 3 al dì.
Ora i battiti sono 60 - 80 e di pastiglia ne prendo una, ma quando mi agito arriviamo a 100.
Le volevo chiedere e normale un ipertensione data al parto? Premetto che ho mia mamma ipertesa (40 anni) nonno materno e nonna materna ipertesi (60 anni). Il cardiologo disse che a volte durante il parto c'è chi gli viene il diabete e non va' via e chi gli viene l'ipertensione. Adesso uso l'anticoncezzionale Nuvaring ma la pressione arriva a 155/94 poi all'orario prendo le pastiglie arriva a 120/70. Andrò anche dal ginecologo. Ma a 22 anni l'ipertensione può guarire? E la tachicardia sinusale? O e meglio prima curare l'ansia, visto che adesso è un periodo di alto stress per me. La ringrazio e scusi per l'inoltranza..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
i suoi sforzi iniaziali andrebbero di certo rivolti prima al problema ansiogeno e semmai ad una valutazione farmacologica del suo problema ipertensivo. E' verosimile infatti che lei sia un soggetto tendenzialemte iperteso, ma che abbia manifestato già i segni di una ipertensione in quanto secondaria ad un alterato stato emotivo.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 287XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio Dottor Martino. Adesso terro' monitorata la pressione e curero' l'ansia sperando passi la terro' informata
[#3] dopo  
Utente 287XXX

Iscritto dal 2013
Gentillissimo Dottore Martino ieri sera ho avvertito dolore al petto lato sx e formicolio al braccio sx oggi sono corsa a fare un ecg con esito: paziente riferisce precordialgia e formicolio arto. ecg:109 bmp tachicardia sinusale morfologia bei limiti.Il Dottore che ha valutato il referto a suo volta del reparto UTIC ha detto: sospetto stato ansiogeno, non alterazioni patologiche, pressione arteriosa 155/78. Diagnosi: ansia, attacco di panico. Sono poi andata dal medico di base pressione 120/70. Prendere 10gt di Diazepam sotto lingua al bisogno. Secondo lei va bene? Il Diltiazem non evita tachicardie? La pressione solo la sera con Ramipril 10 si abbassa ma il curante non vuole darmi altro per abbassarla perche' ha paura scenda troppo e che secondo lui e alta perche' io mi agito spesso. Ma per ne ce qualcosa che non va forse l'anello o il cuore ho paura.
[#4] dopo  
Utente 287XXX

Iscritto dal 2013
Gentilssimi dottori adesso mi hanno aggiunto igroton da associare a Ramipril e Diltiazem voi che consigliate?
[#5] dopo  
Utente 287XXX

Iscritto dal 2013
Ce nessuno?