Utente 634XXX
salve..ho fatto un rapido consulto dei post messi in precedenza ma non ho trovato risposta ai miei quesiti(mi scuso se rubo tempo a qualcuno..)
sono un ragazzo di 20 anni e quasi circa un mese fa ho avuto un rapporto a rischio..sono spaventatissimo,ho l ansia a mille(sono un po ipocondriaco) ho gia fatto analisi di tipo:emocromo,pcr-rna,elisa e antigene p-24 a distanza di 2 settimane dal suddetto contatto..ora la cosa strana é che ho avuto febbre dopo 2 settimane(1 giorno,o meglio 1 ora a 37.9 e in tutti gli altri giorni da 37-1 a 37-4),linfonodi gonfi laterocervicali,tonsillite(ne ho sofferto gia 3 anni fa con alcuni sintomi simili a questi),1 linfonodo iperplastico-reattivo sotto l ascella dx,diarrea sporadica,dolori agli occhi,alcune macchie tipo orticaria sulle gambe durante le ore notturne che scompaiono entro 5 minuti..ho letto tanto,e tanto ancora su internet,sui dizionari medici..ho parlato con un virologo,mi ha tranquillizzato dicendomi che la pcr-rna é sicura già dopo alcune ore dal contatto,quindi 2 settimane dovrei essere piu che tranquillo..ma i sintomi continuano..oggi mi é uscito un herpes sulle labbra,ho una pseudo febbretta che oscilla fino ai 37..(anche sotto antibiotico Amoxicillina)
lunedi dovrei fare il test elisa,a un mese e un giorno dal rapporto a rischio,ma sono spaventatissimo!
posso star tranquillo con la pcr a distanza di 2 settimane?
puo essere un forte mal di gola?
a cosa puo essere ricondotta l'orticaria?(ho letto che nelle sieroconversioni ci sono macchie..)
ho fatto anche il test della mononucleosi con esito negativo
c é un gran caos su internet,ognuno sostiene la propria tesi,con il fatto che si mette in confusione le persone (gia in ansia per questo flagello che c'é nel mondo)
[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentilissimo paziente onestamente lei propone i sintomi di una faringotonsillite o di una forma influenzale. Riguardo le notizie che creano confusione sono dovute al fatto che la PCR RNA non è un metodo diagnostico approvato. Questo significa che è legata all'esperienza ed alla casisitica personale. Quindi se lei cerca certezze sulla sicurezza della PCR per la diagnosi non può che rimanere deluso e confuso. Unica certezza per la diagnosi è il test ELISA a 100 giorni. Il resto sono pareri dell'espertro, che hanno significato , ma non possono essere univoci ed uniformati.
[#2] dopo  
Utente 634XXX

Iscritto dal 2008
Dottor Masala,la ringrazio del tempo che mi ha prestato,ho letto molti post ai quali ha risposto,e devo dire che é una persona che stimo molto,perché sa ascoltare i pazienti(cosa non diffusissima tra i dottori) e perché nelle sue risposte la trovo sempre esauriente..aspettare 100 giorni,lo farò,ma sto vivendo un periodo veramente no,ne sono uscito da uno precedente(per altri motivi) e ci sono subito rientrato..l'unico valore che nell'emocromo é uscito un po sballato é il titolo antistreptolisinica che é a *320,ma mi hanno spiegato che gli anticorpi quando si formano,restano..3 anni fa l'unico rimedio che ha funzionato sono state fiale di penicellina intramuscolo
ves,proteina c reattiva,tutto nella norma a 3 settimane dal contatto.
per quanto riguarda la famosa orticaria che ogni tanto mi spunta sulle gambe,può essere un sintomo del virus?
[#3] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
In caso di sieroconversione si può avere un rash, ma non è simile all'orticaria e sopratutto non ritorna .
[#4] dopo  
Utente 634XXX

Iscritto dal 2008
sono in preda all ansia piu totale...ho un mal di pancia impressionante,sto somatizzando,ma non riesco a calmarmi..la paura é tanta,la confusione del "se" mi spinge a crearmi castelli in aria..
quello che piu mi spaventa é CHe questa persona mi ha confidato dopo che aveva avuto rapporti con una persona che era sieropositiva..ma che comunque aveva fatto tutti i test e che potevo star tranquillo..ma come faccio a star tranquillo se posso esser stato infettato?
[#5] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
L'ansia non l'aiuta, anzi la spinge a tentare l'autodiagnosi che serve solo a spaventarsi. Cerchi di essere un pò ottimista.
[#6] dopo  
Utente 634XXX

Iscritto dal 2008
la ringrazio comunque dell attenzione che mi sta dedicando..domani andrò a farmi il test..sperando che vada bene
[#7] dopo  
Utente 634XXX

Iscritto dal 2008
dottore,buonasera..le analisi sono andate bene,e in generale comunque tutti mi hanno parecchio rassicurato..l unica cosa é che parlando con il medico che s intendeva delle analisi,mi ha detto che le tonsille come nel mio caso che danno febbrette ricorrenti andrebbero eliminate..lei che ne pensa?
dovrei fare x l orticaria(che ultimamente non mi é piu venuta) delle prove allergiche..in piu é da qualche giorno che mi é tornata un po di diarrea(non vera e propria ma feci molli con forti coliche prima di andare in bagno)
é possibile essere un altra malattia infettiva secondo tutti i miei sintomi?se si quale?(almeno se dovessi farmi altre analisi,non vado su ampio raggio ma mi concentro sulle ipotetiche)
la ringrazio ancora,aspettando sue notizie
Alessandro
[#8] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente la tonsillectomia è consigliata in caso d'infezioni ricorrenti da batteri potenzialmente pericolosi come lo streptococco beta emolitico di tipo A, nel suo caso mi sembra un consiglio un pò avventato. L'orticaria merita videat dermatologico. Vi sono varie malattie (anche benigne) che danno malessere , rash e diarrea, quali le forme monocitiche, le epatiti etc.
[#9] dopo  
Utente 634XXX

Iscritto dal 2008
farò al piu presto altri esami,cosi da togliermi ogni preoccupazione..la ringrazio ancora
alessandro

[#10] dopo  
Utente 634XXX

Iscritto dal 2008
dottore,continuo a non sentirmi bene..ieri sera mi é tornata la febbre,(37.3 scesa poi)ero debilitato,senza forze,mi sono stancato di tutta questa situazione..inoltre ho sempre l intestino in subbuglio(niente diarrea,ma spesso vado in bagno e alcune volte noto del muco)..ho notato un altro linfonodo sul collo nella sezione posteriore..io non so piu a chi rivolgermi,ho continui dolori articolari,occhi pesanti,ho paura di ciò che mi sta accadendo,andrò oggi stesso da una guardia medica a farmi visitare..
credo forse che questa ormai non possa essere una semplice allergia, come speravo fosse,chiederò l esami x epatite,sifilide,citomegalovirus e toxoplasmosi..spero che possa esserci una fine a tutto questo,non vivo veramente piu,e sto sfiorando l esaurimento nervoso
[#11] dopo  
Utente 634XXX

Iscritto dal 2008
mi scuso x l intervento precendente,stupido e insensato..ma sono in preda all ansia e non é facile vivere con la paura.
rivolgo 2 ultime domande sull'argomento,poi lascerò tutto in mano di chi mi seguirà nel corso della terapia piu idonea che dovrò adottare..
1)nel caso in cui io avessi contratto l hiv,e avessi la sintomatologia (quindi la viremia sarebbe già in corso) e avessi effettuato un test diagnostico approvato (elisa,luminescienza..) a 30 giorni,si potrebbe vedere?(nel senso che se ho i sintomi,dovrebbe comparire anche la malattia)
2) i sintomi d infezione primaria hiv,quali febbre,linfoadenopatia,rash,"diarrea",spossatezza ecc...vengono tutti insieme o a scansione nel tempo nel caso in cui fosse sintomatica?
ringrazio anticipatamente per la risposta
Alessandro
[#12] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente se lei avesse i sintomi legati all'HIV il test risulterebbe positivo. In caso di sieroconversione si ha una sintomatologia similinfluenzale acuta e non diluita nel tempo. Per altre domande esegua un nuovo post, consulti troppo lunghi fanno perdere notizie importanti e sono difficilmente gestibili.
[#13] dopo  
Utente 634XXX

Iscritto dal 2008
dott.masala,scusi nuovamente il disturbo,spero non mi prenda per scemo per il nuovo consulto...sabato scorso,credo di aver rischiato nuovamente,ma uso il credo perché ero briaco,ed ero in disco..per mezzora non ricordo ciò che ho fatto..adesso,dopo una settimana mi sono comparse macchie rosse su una mano,che vanno e vengono (rimangono ma sono meno visibili)..febbre ma bassa fuori che un giorno(max 37.5)
la mia domanda(stupida) é questa..il rash cutaneo/eritema da hiv ,in generale com é? so che sono uno stupido,so che il bere non aiuta,ma da questa esperienza voglio crescere!
cordialmente
alessandro
[#14] dopo  
Utente 634XXX

Iscritto dal 2008
dott.masala,scusi nuovamente il disturbo,spero non mi prenda per scemo per il nuovo consulto...sabato scorso,credo di aver rischiato nuovamente,ma uso il credo perché ero briaco,ed ero in disco..per mezzora non ricordo ciò che ho fatto..adesso,dopo una settimana mi sono comparse macchie rosse su una mano,che vanno e vengono (rimangono ma sono meno visibili)..febbre ma bassa fuori che un giorno(max 37.5)
la mia domanda(stupida) é questa..il rash cutaneo/eritema da hiv ,in generale com é? so che sono uno stupido,so che il bere non aiuta,ma da questa esperienza voglio crescere!
cordialmente
alessandro
[#15] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente noi forniamo consulti medici non oroscopi. L'obbiettivo del forum è aiutare il paziente a seguire percorsi clinici e terapeutici per situazioni precise, non ipotetiche o immaginarie, nè tantomeno vogliamo collaborare a tentativi di autodiagnosi.
[#16] dopo  
Utente 634XXX

Iscritto dal 2008
lo so,ha ragione..grazie del tempo prestato,e scusi del disturbo
vi terrò aggiornati
alessandro
[#17] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
A presto e auguri per tutto.
[#18] dopo  
Utente 634XXX

Iscritto dal 2008
dottore,scusi se continuo con questo post,ma oggi sn andato per ritirare le analisi(ho ripetuto pcr,antigene p-24 e elisa so gia ke non sn tutti metodi approvati,ma per sicurezza ho fatto tutto) e ancora non erano pronte..vorrei kiederle se nel caso in cui si riscontrasse in laboratorio qualche valore di sieroconversione,il western blooth viene fatto subito?(per il fatto che ho paura che gli esami non essendo ancora pronti ci sia stato qualche problema)cioé visto che la pcr serve per monitorare gli stati di sieroconversione reale come fa un tecnico a sapere quando fare il western blooth o quando non serve perché il paziente é già a conoscenza di essere sieropositivo?(gli esami li ho fatti venerdi mattina,e la volta scorsa mi furono consegnati il giorno seguente)
so che sono domande,stupide,so che meriterei di essere escluso da questo sito,ma ho tanta tanta tanta paura di essermi rovinato la vita..e so che anche forse lei non essendo un tecnico di laboratorio può non sapere il normale svolgimento di analisi..
[#19] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
La informo che questa è l'ultima risposta di questo consulto. Qualsiasi domanda debba fare deve aprire un nuovo post poichè consulti troppo lunghi fanno perdere al clinico notizie molto importanti portando così a risposte che possono essere inadeguate e fallire l'obiettivo. Riguardo la domanda posta il western-blot si esegue solo ed esclusivamente dopo un test di screening positivo. La PCR per RNA virus non ha alcun senso e può essere gravata da falsi positivi che la butterebbero in un incubo, e neanche il western-blot dopo la PCR ha senso, poichè si va a cercare l'immunodiffusione degli anticorpi antiparticelle virali. Il ritardo nella risposta è dovuto alla metodica, poichè se in quel laboratorio ci fosse solo il suo campione ci vorrebbero comunque 72 ore.
[#20] dopo  
Utente 634XXX

Iscritto dal 2008
ringrazio ancora per le informazioni
alessandro