Utente 278XXX
buongiorno, circa 2 anni e mezzo fa mi sono procurato sul lavoro una FLC al polso sinistro con uno smerigliatore, mi hanno suturato e tutto sembrava a posto.
poi col passare del tempo mi rendevo conto che la mobilità del mignolo non migliorava, e il fastidio che sentivo quando stringevo qualche oggetto non spariva. mi sono recato da una fisiatra la cui mi ha consigliato una ecografia che puntualmente ho fatto. l'esito è questo: "A carico tendine estensore del 5 dito, a livello di articolazione radio-carpica e porzione prossimale del dorso della mano, si evidenzia un ispessimento peri-tendineo dello spessore di 1,5mm esteso longitudinalmente per 3-4cm riferibile a fibrosi cicatriziale o a tessuto di riparazione non ancora organizzato. il tendine è integro e tuttavia scorre limitatamente nella guaina."
la fisiatra mi ha consigliato una visita da un chirurgo della mano, che mi ha detto, senza nemmeno vedere gli esami precedentemente eseguiti, che bisogna operare una tenolisi, e solo dopo che avesse "aperto" si vedrebbe cosa davvero fosse successo. in ogni caso mi ha anche detto che la situazione non sarebbe peggiorata col tempo, e che non c'era una urgenza nel fare l'intervento, e che inoltre vi è anche un rischio che si riformi del tessuto dopo l'intervento.
ora a distanza di 2 anni, mi hanno chiamato per fissare l'intervento, io sinceramente mi sono abituato alla non perfetta mobilità ed al fastidio che puntualmente sento facendo certi movimenti, mi chiedevo se fosse necessario intervenire chirurgicamente con tutti i rischi connessi per un fastidio sopportabilissimo.
nel caso di intervento, quanto tempo dovrei rimenere inattivo tenendo conto che faccio un lavoro abbastanza manuale? in cosa consisterebbe la riabilitazione?
ringraziando anticipatamente porgo cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

se fare o meno l'intervento lo può stabilire solo lei, in base al disturbo attuale.

Circa il recupero, in quella sede, la tenolisi dell'estensore del 5° dito comporte in media tempi di recuopero brevi.

Tenga presente che il movimento attivo è immediato.
[#2] dopo  
Utente 278XXX

Iscritto dal 2012
si ovviamente posso deciderlo solo io, ma volevo solo sapere se l'intervento comporta dei rischi, se il post operatorio è doloroso e quanto piu o meno dovro stare a casa dal lavoro.
in poche parole, se consiglierebbe di intervenire anche se il mio disagio attuale è abbastanza limitato.

grazie mille.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
In linea di massima si, considerato il fatto che il movimento è immediato, il recupero veloce e i rischi bassi.
[#4] dopo  
Utente 278XXX

Iscritto dal 2012
grazie mille dr Leccese, sia per la disponibilità sia per la tempestività del suo consulto. terrò in seria considerazione il suo consiglio.
buon lavoro
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Grazie.

Lo stesso a lei.