Utente 103XXX
Salve chiedo un consulto per mia madre.
E' da parecchio tempo che accusa dei forti dolori al palmo destro della mano, oggi ha ritirato il referto ecografico, vi riporto quanto segue"
All'indigiane ecografica del polso destro (esame seguito con sonda 12 MHz) si apprezza sul margine radiale lieve ispessimento ipoecogeno delle guaine dei tendini esensore breve ed abduttore lungo del I dito. Alla trapezio metacarpale del primo dito sinoviale iperplasica di mm. 11x mm 7 con calcificazioni la maggiore di mm. 1,7 in rapporto ad un quadro di rizartrosi".
Per le analisi del sague siamo in attesa del referto.
Quale sarebbe la terapia da seguire piu' adatta per eliminare queste calcificazioni?Ho sentito che le onde d'urto sono molto dolorose, c'è una terapia sostitutiva? Grazie
saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

lei parla di dolori al palmo, da dal referto si evince un quadro di malattia di De Quervain (tendinite degli estensori del pollice) e di rizo-artrosi (artrosi della trapwzio-metacarpale).

Solo la visita specialistica può dirle se il De Quervain è da operare o da trattare in modo non invasivo (tutore, Tecar, onde d'urto, infiltrazioni di cortisone, ecc.).

Stessa cosa dicasi per la rizo-artrosi, che a seconda della gravità e della risposta alle terapie si opera o si tratta con infiltrazioni di acido ialuronico + tutore o altro.