Utente 296XXX
Salve!
Fra qualche giorno mio nonno (72 anni) dovrà sottoporsi ad un intervento chirurgico per l'esportazione di un adenocarcinoma al colon cieco. Dato che questo intervento richiede per forza un'anestesia generale, dovrà essere intubato per garantire la funzione delle vie aeree. Ed è qui che nasce il problema! Da giovane è stato sottoposto ad un intervento al cuore per occlusione di un arteria coronaria. Al tempo fu stato intubato, seppur era già stata rilevata qualche difficoltà nella mesa in pratica. Qualche anno fa invece, ha subito un intervento ad un ernia iatale allo stomaco, e l'intubazione è risultata molto complessa, sicchè hanno preferito intervenire con la ventilazione artificiale. Ora mi chiedo, i dottori ovviamente sono al corrente di tutte queste difficoltà, seppur hanno ammesso di non aver mai incontrato prima d'ora casi di intubazione complessa. Se non si riesce ad intubare via trachea e nemmeno attraverso il setto nasale, come si interverrà? È possibile eseguire un intervento del genere con la sola ventilazione? E se non si trova un modo, si dovrà rinunciare all'operazione?
Grazie in anticipo!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Stia tranquilla. Non credo proprio ci saranno difficoltà proprio come sostengono i colleghi.

Ci aggiorni ed auguroni per suo nonno.

Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 296XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la risposta, purtroppo sono preoccupata poiché anche mio nonno lo è, e percepisci la sua tensione. Mi ero dimenticata di dire che l'intubazione la vogliono eseguire da sveglio sotto una leggera anestesia, è una pratica rara o inusuale?
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
E' una pratica usuale. Ad ogni modo è l'anestesista che, in base alle condizioni ed alle particolarità anatomiche del soggetto, deve decidere la migliore strategia per l'intubazione. Tenga conto che lo scopo finale è l'intervento per il tumore al colon e che l'intubazione è una problematica che sarà sicuramente superata

Cordialmente

[#4] dopo  
Utente 296XXX

Iscritto dal 2013
Mio nonno è stato ricoverato oggi. Gli hanno detto che domani mattina prima dell'intervento gli metteranno un peace maker temporaneo (lui soffre di cardiopatia ischemica).
Dovrà fare una emicolectomia destra, presso la zona della valvola ileo-ciecale.
Che durata media può avere un intervento simile?
[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La durata è molto relativa è dipende dalla situazione locale. Il tempo tecnico può durare 1-2 ore.


cordialmente