Utente 296XXX
Salve,
ho reciso il tendine flessore del primo dito, con un piccolo taglio tra la prima e seconda falange a Giugno 2012 e sono stata operata il 21 febbraio 2013.
Mi è stato fatto un innesto e messo un pull-out sotto l'unghia del pollice (anche se il taglio è avvenuto nella parte opposta) ed ho tenuto il pollice fasciato ed immobile fino al 24 marzo 2013.
I punti mi sono stati levati gradualmente, prima quelli del braccio, poi il polso e infine, per quest'ultima data, quelli del pollice mantenendo il pull-out.
Il mio medico mi ha detto di muovere polso e pollice e sopratutto massaggiare le cicatrici, ma ho il dito di cristallo, è gonfio e duro.
Non provo dolore a massaggiare i punti, ancora con crosta, del pollice, bensi il la restante superficie anteriore libera dai "punti".
I tempi di attesa per la visita con fisiatra sono lunghi ed io giorno dopo giorno ho sempre piu dolore e mi sembra che il dito lo riesca a muovere sempre con più fatica.
Che devo fare? C
i sono creme, esercizi specifici?
Vi ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

non capisco come mai sia stato fatto un innesto tendineo quandi si trattava di una ferita da taglio operata subito dopo il trauma.

Gli esercizi sono sempilci: passivi, per sbloccare la rigidità articolare, attivi, per cercare di far muovere il tendine.

Nel secondo caso, deve tenere ben ferma la 1a falange con pollice e indice dell'altra mano e cercare di flettere ed estendere la falange ungueale.
[#2] dopo  
Utente 296XXX

Iscritto dal 2013
Mi scusi Dott. ma non è stata operata subito, sono passati 9 mesi dal trauma, l'innesto si è dovuto fare perchè il mio tendine era arrivato al polso.
Gli esercizi passivi, intende di scollamento? e precisamente, in questo caso, che dovrei fare?
Grazie