Utente 265XXX
Buonasera e grazie in anticipo per la vostra attenzione.
Da circa 3 settimane ho tosse persistente. E' cominciata con pizzicore e arrossamento alla gola, senza altri sintomi. Per un paio di settimane è stata una tosse secca, stizzosa, senza catarro e che si è presentata solo in alcuni momenti della giornata (dopo i pasti, dopo essere stato all'esterno). In certi giorni non l'ho quasi avuta. Nell'ultima settimana è diventata più grassa e più di una volta ho espulso grossi grumi di catarro. Solo raramente c'erano tracce di sangue, rosso vivo, ma non so se dipendesse dalla tosse o dalle gengive. Nel catarro non ho mai visto tracce di sangue.
Oggi si è fatta più presente. Spesso, quando espiro a bocca aperte e quando faccio respiri profondi sento un rantolo al centro del petto, nella gola, e poi tossisco. Ho anche l'impressione di avvertire sintomi e dolenzie quasi influenzali. Spero che da questa tosse non si sviluppi altro (ho già avuto influenza 2-3 volte, quest'anno). Cosa posso fare? C'è qualche rimedio naturale per fluidificare il catarro e far passare questa tosse? Devo temere ulteriori sviluppi? Grazie ancora.
[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
I motivi che possono sottostare a tale sintomatologia possono essere molteplici. La peristenza, associata alle caratteristiche dell'espettorato consigliano comunque una visita presso il suo medico di famiglia che molto probabilmente procederà prescrivendole una radiografia del torace. Cordiali saluti.