Utente 220XXX
Salve e scusate, ancora una volta, per l'ennesimo consulto
Vorrei avere una risposta "seria" ai miei sintomi senza, per forza, cadere nella banalità e indirizzare il paziente verso la psichiatria.
I sintomi che accompagnano, in maniera invalidante, la mia vita da quasi tre anni a questa parte sono il disequilibrio e le vertigini soggettive stando in piedi, durante movimenti bruschi del collo, durante la torsione del busto. Aumentano in luoghi umidi, nel buio, con musica ad alto volume, subito dopo sforzi fisici e subito dopo aver mangiato.
Vanno ad aumentare anche in circostanze inspiegabili come parlando ad alta voce e con enfasi, nella fase di ponzamento e mentre soffio per gonfiare un palloncino o per suonare uno strumento a fiato.
Negli ultimi tre anni non ho avuto influenza o malattie infettive gravi nè, tantomeno, incidenti traumatici.
Non faccio sport subaquei nè ho, mai, preso aerei in tutta la mia vita.
Durante le mie ricerche mi sono imbattuto nella Fistola Perilinfatica in cui mi ritrovo in molti sintomi (manovra di Valsalva, cambi di stagione, luoghi bui e rumorosi).
I primi esami diagnostici sono stati rx in toto in ortostatismo, risonanza magnetica cervello-tronco encefalico-cervicale-dorsale-lombo-sacrale senza mdc, visita dall'otorino (prova indice-naso, romberg, fukuda, halmagyi, occhiali di frenzel, head shaking, seamont, pagnini-mc clure, rose e hallpike, prova audiometrica).
Tutti nella norma anche se, per quanto ho capito, la diagnosi di Fistola Perilinfatica, ha bisogno di indagini diverse.

Grazie ancora una volta.

Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, nel suo lungo e frequente rapporto con il sito , in passato le era stato suggerito di considerare anche l'ipotesi che la sua vertigine, che non trova nè causa né terapia nonostante molte indagini specialistiche, potesse essere legata ad una disfunzione dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM). Ha fatto qualcosa in questo senso?
Le suggerirei di dare un'occhiata agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema. Cordiali saluti ed auguri.

http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf