Utente 289XXX
Salve, mio marito lamenta da una settimana dolore lieve ai testicoli e oggi dopo un rapporto sessuale protetto abbiamo notato lo sperma nel preservativo di colore rosa cosi controllando il pene abbiamo visto il frenulo gonfio e il prepuzio presentava lesioni tipo taglietti all interno inoltre non riusciva a retrarre il prepuzio per il dolore. La stessa situazione si era presentata un anno fa e dalla visita era emerso infiammazione alla prostata e balanopostite forse dovuta a candida ma semza approfondimenti specifici. Dopo la cura tutgo si e risolto ma dopo qualche mese è ricominciato dolore ai testicoli con difficoltà di errzione poi risoltosi spontaneamente. Nella visita era anche emerso il frenulo breve e l idea di un intervento mai fatto. Il dolore ai testicoli è sempre associato al mal di schiena, due anni fa è stato operato di ernia al disco e in un controllo il neurochirurgo aveva detto che la prostata poteva infiammarsi a causa della schiena. Ora abbiamo già fissato una visita dall urologo ma quello che ci chiediamo è se potrebbe essere tutto associato e l infiammazione essere causata dalla prostata. Vorremmo capire la causa del gonfiore e dei taglietti dato che entrambe le volte era associato al male ai testicoli. Possibile sia candida considerato che io non ho disturbi? Sarebbe meglio rivolgerci a un dermatologo? Grazie infinite per l attenzione. Attendo cortese risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma utente

dal suo racconto sembrerebbe trattarsi di una balanopostite da probabile candidosi e comunque da confermare attraverso una visita diretta ed eventualmente seguita da esami culturali specifici che consiglierei di eseguire pure a lei attraverso dei tamponi vaginali. La balanopostite riduce le difese esterne e facilità la progressione di microrganismi che oltre a determinare una prostatite possono determinare un'infezione dell'epididimo e dei testicoli.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 289XXX

Iscritto dal 2013
Gent.mo dott. Maretti La ringrazio per la risposta. Volevo precisare che un anno fa feci solo io i tamponi che risultarono negativi. Ora mi domando la candida si diffonde solo per trasmissione sessuale? Ci possono essere altre cause? Grazie
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma utente

premesso che le consiglio di ripetere un tampone vaginale infatti la candida albicans è un fungo che frequentemente si può trovare nella vagina di donne che non hanno alcun sintomo d’infezione. Il frequente uso di detergenti, squilibri ormonali, possono alterare la flora vaginale e quindi tradursi in una crescita eccessiva di Candida che durante un rapporto sessuale viene trasmessa al partner. Altre forme di contagio nel maschio possono derivare da un calo delle difese immunitarie per malattie o per l’uso di antibiotici, il diabete, lo stress.

Ancora cordialità