Utente 179XXX
Preg.mi dottori,
fin dalla nascita ho avuto una piccola tumefazione sull'addome che a detta dei medici poteva essere riconducibile ad una piccola ernia addominale,
Ora a distanza di molti anni la tumefazione è aumentata di dimensioni il che, dietro consiglio chirurgico, mi ha portato ad eseguire una ecografia, il risultato è stato: "formazione solida modicamente ipoecogena con strie iperecogene intrinseche di diametro 46x44 mm riferibile a fibrolipoma".
A tal proposito vorrei avere consigli su come operare per l'asportazione del lipoma e quali sono le tecniche meno invasime attualmente in uso per tale intervento.
Grazie anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Se la neoformazione è superficiale la cicatrice risulterà molto piccola, ma non ci sono tecniche speciali per rimuovere un fibrolipoma. Si deve incidere e si deve portare via, tutto qui... Senza dubbio un Chirurgo esperto potrà limitare comunque le dimensioni della cicatrice e darle tutti quei consigli che, nel post-operatorio, saranno molto importanti affinché l'estetica venga preservata al massimo.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la cortese risposta il mio dubbio in merito riguarda le modalità di asportazione del lipoma ovvero se trattasi di intervento da effettuare con anestesia solo locale o necessita di anestesia totale.
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Nella maggior parte dei casi si utilizza un'anestesia locale, ma la scelta viene fatta volta per volta in base al tipo di paziente, alle decisioni del Chirurgo e dell'Anestesista, e ovviamente tenendo conto anche delle caratteristiche e della posizione della neoformazione da asportare.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
Preg.mo Dott. Spina,
sono reduce da visita chirurgica, il medico mi ha però detto che è in dubbio se si tratti di fibrolipoma, come indicato dall'eco, o di ernia addominale e nel dubbio preferisce operare in sala operatoria con tutti gli accorgimenti del caso.
Francamente mi pare strano non si riesca a capire se ho un fibrolipoma o un ernia addominale, vorrei avere un suo parere in merito.
Grazie.
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Da qui di certo non posso dirle di più di quanto non possa fare chi ha avuto la possibilità di visitarla. Tra i due però darei statisticamente qualche possibilità in più al Chirurgo, che senz'altro, rispetto allo Specialista in Radiologia che le ha effettuato l'ecografia, quanto meno sulla carta dovrebbe avere un'esperienza ben maggiore su questo tipo di patologie. C'è persino la possibilità che le patologie siano due: un ernia e un lipoma. Non è raro infatti che i lipomi si associno alle ernie, tanto che vengono in questi casi definiti come "pre-erniari". Comunque la soluzione di procedere ad un intervento chirurgico in sala operatoria è assolutamente auspicabile, ed è senz'altro quella che cautela maggiormente il paziente.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimo!
[#7] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Grazie.
Cordiali saluti