Utente 261XXX
Salve, scrivo in merito a delle delucidazioni che vorrei avere, e magari anche un consulto.

Premetto che ho 20 anni, compiuti da poco, e che ho sempre avuto modestamente molta facilità nel provocarmi l'erezione, ho notato che col passare del tempo non riesco più a farla sopraggiungere spontaneamente, ma c'è bisogno per forza di uno stimolo manuale. Da cosa può essere provocato? Anche il piacere è diverso. Prima ero costantemente in eccitazione, ora non è più così.
Anche se forse non c'entrerà nulla, in concomitanza mi si è anche ridotta drasticamente, se non sparita, l'acne pesante di cui ero affetto.

Una seconda delucidazione (o più una curiosità) la vorrei in merito alla lunghezza del pene. In erezione attesta circa 17 cm, millimetro più millimetro meno. In stato di quiescenza invece è quasi sempre molto più piccolo, e raggiunge un massimo di 10 cm se non al di sotto. Quello che vorrei infine sapere è se le dimensioni (lunghezza specialmente) nello stato di quiescenza, non pregiudichino quelle che potrebbero manifestarsi in uno stato di inturgidimento.

Grazie per le eventuali risposte!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

dal suo racconto direi che tutto rientra nella norma sia per quanto riguarda le dimensioni in erezione che in flaccidità sia per le erezioni che avvengono fisiologicamente per stimolazione visiva o tattile, tuttavia se ancora non fosse convinto le consiglio di effettuare una visita specialistica anche in un'ottica preventiva.

Un cordiale slauto