Utente 297XXX
Salve a tutti ho 17 anni, premetto di non aver mai confrontato il mio pene con quello di un altra persona circoncisa quindi non so se sia tutto normale o meno... Il dubbio c'è sempre stato e a giudicare dalle foto di peni circoncisi che trovo su internet è (ahimè) sicuramente fondato a mio parere. Sono stato circonciso all'età di 4 anni, me lo ricordo bene, adesso che sono passati più di 13 anni mi rendo conto che la mia operazione è stata fatta male. Sinceramente non saprei neanche spiegarvi il problema dovrei farvelo vedere, cercherò comunque di spiegarmi nel migliore dei modi. Il glande è scoperto come dovrebbe essere, ma subito sotto (ovvero dove si mettono i punti in parole povere) mi è rimasto (tutto intorno) un evidente/i cicatrici (non così come dovrebbe essere: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/0/06/High_and_tight_circumcision_style.jpg/200px-High_and_tight_circumcision_style.jpg ), infatti ho... come posso definirle, delle "palline"/"pezzetti" di carne che sono rimasti "rialzati", come se i punti siano stati messi male o che la pelle non si sia distesa. La cosa si nota ugualmente ma poco quando il pene e a riposo, mentre quando è in erezione è molto più evidente. E' normale o effettivamente è un problema? Nel caso con una (spero) semplice operazione o altro, sarebbe possibile ottenere un pene circonciso come dovrebbe essere? Mi vergogno un pò a mettere delle foto, se sarà necessario lo farò, intanto cercate di darmi delle risposte per quello che siete riusciti a capire. Grazie mille!
Per farvi capire, il mio problema è molto simile a quello di questo utente che credo sia riuscito a spiegarlo molto meglio di me http://www.medicitalia.it/consulti/archivio/68504-brutta_circoncisione.html

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,data la giovane età,il consiglio è quello di parlarne con i genitori,il medico di famiglia ed approfittare per sottoporsi ad una visita andrologica,piuttosto che navigare,inutilmente,in rete.Cordialità.