Utente 229XXX
Gentilissimi dottori,
ho bisogno di un chiarimento.
Da oltre un anno, vivo una bellissima relazione con un ragazzo fantastico. Stiamo benissimo insieme. Siamo in perfetta sintonia. Il nostro rapporto è estremamente stimolante e solido. Stiamo cominciando a fare progetti per il nostro futuro...
Anche la nostra affinità sessuale è ottima e la nostra vita intima vivace, piacevole, divertente. Tuttavia, mi attanaglia un dubbio. Lui è un “pochino lento” a raggiungere l’orgasmo. Non ha alcun problema di erezione che può mantenere anche per ore. Perché, però, eiaculi e raggiunga il massimo del piacere, il nostro rapporto a volte deve durare anche tre quarti d’ora. Ne ho parlato con lui che vive la cosa con estrema tranquillità. Mi racconta che è sempre stato così.
Io mi domando se tutto questo rientri nella norma o se sia il caso di rivolgersi ad un andrologo.
E’ probabile che la mia domanda sia stupidissima, ma preferisco sempre evitare di essere superficiale nell’approccio alle cose.
In genere le donne lamentano l’eccessiva velocità dei rapporti sessuali con i loro partner. E’ sostanzialmente questo che ha suscitato in me dubbi...
Vi ringrazio sin da ora per il tempo dedicatomi.
Saluto cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,la eiaculazione precoce è il disagio sessuale più frequente...Il caso del Suo partner è,quindi da considerarsi in maniera del tutto positiva e beneaugurante!Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 229XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottor Izzo,
La ringrazio di cuore per la risposta e per le rassicurazioni...
Cordiali saluti.