Utente 138XXX
Egregi Dottori,
mi rivolgo a Voi perchè questa mattina abbiamo ricevuto il referto dello spermiogramma di mio marito, richiesto dalla mia ginecoloca dopo circa 5 mesi di rapporti non protetti e nessuna gravidanza (oltre ovviamente ad una marea di esami per me). Ho provato ad esaminare il referto in base ai parametri che sono riportati sul retro ma non riesco davvero a capire se si tratta di un risultato positivo e quindi forse solo da sotoporre alla ginecologa oppure se è necessaria una viti approfondita da un andrologo per migliorare la situazione.
Premetto che mio marito dopo il prelievo, effettuato in una stanza non molto intima di un ospedale mi aveva detto che aveva prodotto pochissimo liquido e che a suo parere glielo avrebbero fatto rifare (ma così non è stato). riporto di seguito i valori ricevuti per un Vostro graditissimo parere:

Astinenza: 4gg
Viscosità: normale
Tipo eiaculato: completo
Fluidificazione: completa

volume: 3,3 ml
ph: 8,0
Concentrazioni spermatozoi: 79,0 mlioni per ml
Numero totale spermatozoi: 260,7 milioni per eiaculato
Mobilità totale: 69%
Mobilità progressiva rapida: 4%
Mobilità progressiva lenta: 59%

N. totale spermatozoi mobili progressivi: 164, 2 milioni
Forme fisiologiche 7% (mi sembrano pochine ma sono nel range basso corretto?)

Anomalie: testa 79%; collo: 12%; coda 2%

Vitalità (test all'eosina): 79%
Agglutinatozioni: assenti
Cellule non nemaspermiche: 0 milioni pe ml

Parametri dopo preparazione di 1,0 ml di liquido seminale
Metodica: gradienti di densità
n. totale spermatozoi: 19,0 milioni
Mobilità totale 98%
Mobilità progressiva rapida: 70%
Modalità progressiva lenta: 28%

n. spermatozoi mobili progressivi: 18,6 milioni
Forme fisiologiche 8%

Vi ringrazio in anticipo per lo splendido lavoro che svolgete che aiuta tante persone come me che non possono permettersi di chiamare uno specialista ad ogni minimo problema.
Cordiali saluti e buon lavoro,
B.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma utente

l'esame seminale di suo marito è nella norma secondo i criteri WHO 2010, mentre non si capisce del perchè sia stato richiesto il test di capacitazione, anch'esso nella norma, che normalmente viene richiesto per valutare se convenga o meno procedere con una inseminazione intrauterina, tuttavia per la valutazione della fertilità di suo marito serve anche una visita specialistica per stabilire se esistono patologie in grado di alterare la sua fertilità

Cordialità
[#2] dopo  
Utente 138XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dottor Maretti,
La ringrazio infinitamente della Sua risposta che mi ha in parte tranquilluizzata. Non ho idea del perchè mi sia stato chiesto dalla Ginecologa dopo 5 mesi di tentativi falliti (anzi all'epoca 4) un test di capacitazione. Durante l'ultima visita mi aveva detto che se gli esami miei e di mio marito fossero andati bene si poteva pensare ad una stimolazione per far lavorare mglio le mie ovaie pigre.

Ritiene che mio marito si debba sottoporre subito ad una visita andrologica per verificare altre possibili cause di infertilità o ritiene che sia meglio aspettare cosa dicono i miei esami ed eventualmente far passare qualche mese di ricerca libera con stimolazione ormonale?

Grazie mille ancora dell'aiuto.
cordiali saluti,
B.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
la visita specialistica è indispensabile sia per la donna che per il maschio in una coppia che cerca figli.

Ancora cordialità