Utente 272XXX
Mia mamma ha effettuato un esame cardiologico con questo risultato:

Ritmo Sinusale
Deviazione Assiale Sinistra
Anormalità del profilo del QRS (T)
Considera danno Miocardico Inferiore
Anormalità di ST e T, Considera Ischemia Anteriore o Sovraccarico del Ventricolo Sinistro.

Il Dottore gli ha Prescritto una SPECT MIOCARDICA.

Cortesemente potete darmi maggiori delucidazioni in merito alla Diagnosi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Da quanto riporta occorre eseguire un approfondimento per escludere che le alterazioni ECG siano di tipo ischemico...ma sua mamma ha innanzitutto fatto un ECOcardiogramma ? E sua madre lamenta angina o no ? Per quanto riguarda la SPECT miocardica è una scintigrafia perfusionale a riposo e dopo stimolo, ma la sua specificità e sensibilità (ossia la capacità dell'esame di dar luogo a risultati falsamente positivi o falsamente negativi) non è molto alta. Pertanto potrebbe ritrovarsi a punto e a capo senza aver diagnosticato in maniera chiara il problema ....
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la sua risposta precisa e veloce...mia mamma ha effettuato un ECOCARDIOGRAMMA-COLOR DOPPLER IL 18 FEBBRAIO 2013 con questa conclusione finale:

Ventricolo sinistro di normali dimensioni con normali spessori di parete. Non evidenti difetti della cinesi segmentaria. Funzione ventricolare sinistra conservata (FE 60%). Atrio sn, bulbo aortico ed aort ascendente normali. Valvola aortica tricuspide sclerotica con regolare apertura sistolica delle cuspidi. Lieve prolasso di entrambi i lembi mitralici. Sezioni destre normali. VCI di normali dimensioni con regolari escursioni respiratorie. Pericardio indenne.
Doppler: flusso transmitralico normale. Insufficienza mitralica lieve-moderata. Insufficienza aortica lieve-moderata.

Mia mamma non ha mai sofferto di angina ma di palpitazioni.
[#3] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Le inserisco pure i dati tecnici:

Proiezione Parasternale Asse Lungo/Asse Corto

Aorta Bulbo: 32 mm Aorta Ascendente 32 mm arco mm
Atrio sn 36 mm
SIVd 10 mm SIV s mm
PPd 9mm PPs mm
Ventricolo sn: DTD 41 mm; DTS mm; FE 60% massa gr

Proiezione Apicale Quattro Camere/Due Camere

Ventricolo Sinistro ml; FE 60%
Ventricolo Destro: area cmq
Atrio sn: area 16 cmq
Atrio dx: area cmq

Doppler

Patter Transmitralico: E>A
Flusso trans-aortico: 1,5 m/s


Quale esame specifico mi consiglia?

Grazie della sua Gentilezza e cordialità
[#4] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi....a distanza non è facile capire bene i problemi delle persone e senza poterle visitare nè visionare documentazioni ancor di più...ciononostante quel che posso dirle è che le alterazioni ECG non sono fini a se stesse, ma vanno contestualizzate nell'ambito clinico del paziente che le presenta...Nel caso di sua madre, se come lei dice non ha mai sofferto di angina e se non presenta fattori di rischio cardiovascolari potenzialmente responsabili di cardiopatia ischemica (ad es. il diabete, la dislipidemia, l'obesità, l'ipertensione, il fumo di sigaretta ect.) allora quelle alterazioni ECG (che però non ho personalmente visto) sono maggiormente correlabili alla valvulopatia aortica della quale sua madre soffre (risultati dell'ECO). In questo caso occorre curare la valvulopatia e anche le palpitazioni potrebbero dipendere da aritmie secondarie alla insufficienza valvolare (in particolare quella mitralica) e per questo può fare un Holter ECG. In ogni caso sua madre ha bisogno di un cardiologo all'altezza della situazione.
Saluti