Utente 667XXX
Gentilissimi medici
un mio stretto conoscente, finalmente sta cercando di smettere di bere.......ora soffre durante il giorno e la notte di crampi allo stomaco, non pesanti ma molto fastidiosi.
volevo sapere se cio e dovuto dal taglio da un giorno all'altro con l'alcol, possibile?
questa persona beve parecchio e sta cercando di smettere da un giorno all'altro(fin'ora sono solo 3 giorni).
secondo voi cosa si puo fare?o cosa si puo somministare per alleviare tali crampi?

ringrazio tutti anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signore,
la decisione presa dal suo amico è sicuramente lodevole e va incoraggiata con ogni mezzo. I dolori descritti possono essere attribuiti a vere e proprie crisi sdi astinenza come quelle che si verificano nei tossicodipendenti. L'alcool da dipendenza forse più delle droghe e venirne fuori è una grande cosa.
Quindi le consiglierei di parlarne subito con il suo medico curante. Infatti all'interno di tutte le ASL vi sono dei centri specializzati proprio per il trattamento di questo tipo di pazienti che effettuano colloqui, prestano aiuto in caso di necessità ed arrivano a somministrare anche farmaci che aiutano a controllare questi stati di astinenza.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 667XXX

Iscritto dal 2008
la ringrazio,
pero questa persona vuole essere aiutate in un campo molto ristretto, in quanto anche lui stesso ha vergogna di quello che fa.......
[#3] dopo  
Utente 667XXX

Iscritto dal 2008
vede,
questa persona e molto timida, non vuole far sapere che beve.....quindi è molto delicata come situazione......
[#4] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signore,
capisco bene il problema ma le posso assicurare che ogni medico è tenuto alla riservatezza ed al segreto professionale.
Consultando internet ho avuto modo di vedere che a Varese esiste un centro specializzato per problemi di alcool presso la ASL.
Le allego quindi il nome ed il numero verde

numero verde 800 018543 - Linea Verde Alcol - A.S.L.

Può convincere il suo amico intanto avviare un contatto telefonico e poi valutare con gli addetti la soluzione più idonea. Gli stia comunque vicino e lo incoraggi in questa grande cosa.

Cordiali saluti

[#5] dopo  
Utente 667XXX

Iscritto dal 2008
ok la ringraziodi tutto......
[#6] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

mi inserisco in questa discussione per segnalare che le linee guida internazionali prevedono che l'assunzione di alcool non debba essere ridotta al di sotto del 30% della assunzione precedente.
Cio' puo' ridurre sensibilmente le crisi di astinenza che in alcuni casi si possono manifestare con allucinazioni molto vivide.
Dopo un periodo in tale riduzione si puo' ridurre ulteriormente.

[#7] dopo  
Utente 667XXX

Iscritto dal 2008
fin'ora non ha riscontrato tali problemi di allucinazioni ecc.....anche se abbiamo fatto un taglio del 100%.
[#8] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Si manifestano dopo circa 8 giorni e dipende dalla dose iniziale, e'sconsigliato fare in questo modo
[#9] dopo  
Utente 667XXX

Iscritto dal 2008
lo so, ma provare poco alla volta non funziona perche si è gia provato,
quindi si è deciso di fare cosi.......la persona pero ha accettato e si sta impegnando a mantenere la promessa che si è fatto
[#10] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signore,
qualora lei avesse ancora bisogno di un consulto,per poter meglio inquadrare il problema, forse sarebbe il caso che magari lei ci fornisse qualche altro elemento di valutazione (ad es. l'età del paziente, il quantitativo di alcool assunto, da quanto tempo aveva iniziato, se associava farmaci o altre sostanze, se ha malattie etc.
Infatti, come giustamente sottolineato dal collega Ruggiero, esistono dei rischi di difficile controllo nella interruzione immediata dell'assunzione di alcolici che, il più delle volte, conducono alla ripresa della dipendenza.
Rimanendo a vostra disposizione per ogni ulteriore chiarimento Le ricordo anche i numeri forniti del Centro specializzato della vostra città
Cordiali saluti
[#11] dopo  
Utente 667XXX

Iscritto dal 2008
eta 50 anni, e beve veramente da tanto......quantitativi be diciamo più di 2 litri e mezzo di alcolici al giorno.
vi aggiorno sulla situazione,da sabato che ha crampi allo stomaco, che pero riesce ad alleviare mangiando.effettivamente da quando ha smesso mangia molto di più, cioe regolarmente, prima mangiava poco.
[#12] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signore,
indubbiamente l'età ed il quantitativo di alcool giornalmente assunto fanno capire la serietà e la gravità del problema, rendendo la decisione presa veramente importante.
Continui, se crede e ne ha voglia, a tenerci informati noi siamo qui anche per voi.
Cordiali saluti
[#13] dopo  
Utente 667XXX

Iscritto dal 2008
ok, l'unica cosa e che mangia molto adesso, e quindi lo reputo un bene.
perche fino a quando mangia sono quasi sicuro che non beva....vi aggiorno