Utente 255XXX
Salve,
ho quasi 20 anni e da qualche mese ho episodi più o meno frequenti di insonnia (a volte difficoltà a prender sonno,altre volte risvegli precoci..). è iniziato tutto con gli esami di diploma in quella che si manifestava solo come un'insonnia da ansia di esame.. da un paio di mesi però ho riscontrato degli episodi isolati senza nessun motivo particolare di ansia in cui non ho dormito per metà nottata o più..il brutto è che più passano le ore e più mi sale l'angoscia di non riuscire a dormire e quindi di non poter svolgere al meglio le attività che mi aspettano al "risveglio". Ho paura a iniziare ad assumere farmaci perchè sono giovane e anche solo con le benzodiazepine so che ne diventerei dipendente.. Ho provato con camomille e melatonina,da poco ho iniziato l'assunzione delle gocce Biocalm: 20 gocce prima di cena e altre 20 prima di dormire. Non è un vero farmaco ma non ho trovato nient'altro che non causi dipendenza!Sul foglietto illustrativo ho letto che Biocalm non può però essere usato per lunghi trattamenti. Me lo sconsigliate anche voi?Lo assumo da 3 settimane ed è già a metà,io vorrei andare avanti ancora un po' col trattamento.. Cosa mi consigliate? Grazie
[#1] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,

per risolvere un problema che sta persistendo ormai da tempo è necessario prima di tutto capire cosa lo sta causando e alimentando.

Lei ci parla genericamente di "ansia da esame", individuando in questo la causa scatenente della sua insonnia, ma è possibile che soffra di un vero e proprio disturbo d'ansia che deve essere diagnosticato e adeguatamente trattato.

Le consiglio di conseguenza di rivolgersi ad uno psicologo per chiedere una valutazione della situazione e chiarire quindi prima di tutto perchè soffre d'insonnia e qual è il ruolo dell'ansia nel generare e mantenere il suo problema.

Cordiali saluti,
[#2] dopo  
Utente 255XXX

Iscritto dal 2012
Salve,
penso di avere l'ansia anticipatoria, la paura di aver paura di...
Ho prenotato un incontro al consultorio dopo il quale mi fisseranno un appuntamento con la psicologa. Se non trovo ulteriori soluzioni,con il supporto della professionista,vorrei provare con farmaci contro l'ansia che non abbiano gli stessi effetti collaterali dei sonniferi,così lavorando sul mostro dell'ansia forse combatterò anche il mio disturbo!
In caso di necessità la ricontatto qui
Grazie della sua riposta

Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
Ha fatto benissimo.
Le auguro di risolvere il problema quanto prima.

Un caro saluto,
[#4] dopo  
Utente 255XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera Dottoressa,
sono andata al consultorio per compilare la scheda dalla psicologa e a breve mi chiameranno per la seduta vera e propria. Mi hanno detto che mi offriranno un consulto psicologico integrato con tecniche di rilassamento adatte a me ma che non potranno prescrivermi farmaci (è competenza dello psichiatra).
La mia domanda è se davvero questo supporto psicologico potrà aiutarmi in questo problema ansiogeno, le tecniche di rilassamento funzionano veramente? Ammetto di non essere tuttora in grado di rilassarmi solo con il potere della mente e della musica di sottofondo.. Nel caso volessi provare con farmaci contro l'ansia (non quelli che danno dipendenza,ce ne sono?) per ritornare a dormire serenamente, posso essere presa in cura da uno psichiatra anche al consultorio o in questa struttura lavorano solo psicologi?
Purtroppo il mio problema di "andare a dormire prevenuta che non dormirò o dormirò male" non mi abbandona,
Grazie
[#5] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
Esatto, lo psicologo non è un medico e per questo non prescrive farmaci.

Non è però detto che gliene servano: aspetti prima di capire quali sono gli effetti delle tecniche di rilassamento che saranno utilizzate e che non consistono nelle semplici misure che anche lei può attuare spontaneamente.

Per farle un esempio:
http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/652-training-autogeno-trattamento-sintomi-psicologici-psicosomatici.html

Quello che ci dice ("Purtroppo il mio problema di "andare a dormire prevenuta che non dormirò o dormirò male" non mi abbandona") mi sembra ovvio e comprensibile: non ha ancora iniziato alcun percorso quindi non può aspettarsi già dei miglioramenti.
Non crede?
[#6] dopo  
Utente 255XXX

Iscritto dal 2012
Va bene,ha ragione spero di trarre benefici da queste tecniche di rilassamento senza ricorso ai farmaci!
Grazie per la sua risposta e attenzione.
Cordiali Saluti
[#7] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
Ovviamente dovrà impegnarsi nell'esercizio e nell'utilizzo di queste tecniche e non pretendere risultati immediati.

Se vuole ci faccia sapere.

Cari saluti,
[#8] dopo  
Utente 255XXX

Iscritto dal 2012
Salve,
ho iniziato il mio percorso dallo psicologo (per ora ho fatto solo un incontro) ma lui mi ha detto che non è specializzato nelle tecniche di rilassamento per cui con lui posso continuare solo un percorso di dialogo e di consulto psicologico. Ma io mi domando come un percorso di questi tipo possa aiutarmi a sconfiggere il mio problema di ansia/insonnia senza far ricorso ad alcuna tecnica. Come può il consulto psicologico permettermi di lavorare sull'ansia,una volta individuata la sua tipologia ed eziologia?
Sono molto dubbiosa perchè ho ancora problemi nel momento dell'addormentamento e non so come ritornare a essere serena come prima!Andare a dormire è diventato un dovere spaventoso e questo incide sulla qualità della mia vita,tranne nelle giornate in cui sono riposata dove invece sono soddisfatta di me stessa e fiduciosa. Ma basta una sola notte brutta a farmi ricadere nello sconforto.
Sicuramente continuerò il percorso iniziato con lo specialista, ma non ho ancora ben chiaro in che cosa effettivamente potrà aiutarmi nell'insonnia.
Grazie
Cordiali Saluti
[#9] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
A volte è possibile migliorare o anche risolvere una situazione come la sua con una consulenza psicologica, senza ricorrere a percorsi più strutturati, specialmente quando non è presente un vero e proprio disturbo conclamato.
"Avere l'ansia" e "soffrire di un disturbo d'ansia" sono infatti due cose diverse.

Ha chiesto come mai le hanno parlato di tecniche di rilassamento se non possono offrirle quanto ipotizzato?
[#10] dopo  
Utente 255XXX

Iscritto dal 2012
Salve,
alla fine era solo il mio psicologo che non faceva tecniche di rilassamento ma una sua collega sì quindi sto seguendo i due percorsi (psicoterapia e training) parallelamente. Il training lo inizierò a breve,
Grazie
Cordiali Saluti
[#11] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
Molto bene.
Le faccio tanti auguri,