Utente 298XXX
Buonasera,
vi elenco il mio problema.
Ho 49 anni e sono una persona ansiosa.
Da lunedì ho iniziato ad avveritire una strana sensazione. Il cuore sembrava saltare un colpo. Per due giorni la cosa e' stata abbastanza frequente, da ieri invece e' diminuito, lo sento di rado, e da stamattina ancora non mi e' successo. Comunque sia, martedì mi sono recata dal medico di base che mi ha diagnosticato delle extrasitole e mi ha consigliato un elettrocardiogramma per sicurezza. L'esito e' il seguente:

RS 95/min (ero agitata)
BEV isolati
Bassi voltaggi del QRS nelle periferiche
Deviazione assiale sin.
Minimo ritardo di conduzione intraventricolare destro.
Diffuse anomalie aspecifiche della RV.

Ho portato il referto al medico di base e dice che si deduce un disturbo del ritmo cardiaco, tachicardia. Mi ha prescritto una visita cardiologica dicendomi che non e' una cosa urgente perche' non e' nulla di grave e che le cause possono essere anche stress, nervosismo, o anche tiroide (domattina faro' gli esami).
Sono molto preoccupata, ho paura di avere qualcosa di grave. Nel frattempo,in base al referto sovraindicato puo' darmi la sua opinione?
La ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La tachicardia che le è stata riscontrata (tralaltro appena 95 bpm) è giustificata dalla sua peoccupazione del momento e non giustifica i sintomi per i quali ha fatto l'ECG. I sintomi invece sono legati alle extrasistoli ventricolari che sono state documentate. La vista cardiologica e l'ECO vanno comunque fatti per un inquadramento dell'extrasistolia. Altri indagini non gliele consiglio.
Cordialità
[#2] dopo  


dal 2014
La ringrazio per la pronta risposta.
Il mio medico mi ha tranquillazzata dicendomi che non e' una cosa grave, ma allo stesso tempo "spaventata" dicendomi che si tratta della parte "elettrica" del cuore e non capendo nulla dell'argomento mi sono un po' preoccupata.
Se posso approfittarne, le pongo un'altra questione sempre riguardante questo argomento e il mio ECG.
Le frasi del referto:

-Bassi voltaggi del QRS nelle periferiche
-Deviazione assiale sin.
-Minimo ritardo di conduzione intraventricolare destro.

...cosa significano? Mi sembra di capire che qualcosa non va, ma non mi e' chiaro cosa e non mi e' chiara la gravita'.
La ringrazio ancora e Le auguro buona giornata.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Le alterazioni minime che sono state riscontrate all'ECG possono non avere alcuna rilevanza clinica, ma vanno "contestualizzate" e per questo lei ha bisogno della vista cardiologica e dell'ECOcardiogramma. Saluti
[#4] dopo  


dal 2014
La ringrazio nuovamente!
Cordiali saluti.