Utente 279XXX
Che io sappia l'ipoacusia neurosensoriale a volte
resta stabile, a volte evolve inesorabilmente.
Ciò premesso vorrei chiedervi : in che percentuale l'ipoacusia rimane stabile?
Esiste una statistica, una indagine in tal senso ?
E ancora, visto che siamo in tema di statistiche: su dieci persone che ricorrono alla
protesizzazione quante si adattano e quante, invece, rifiutano la protesi ?
Chissà quanti pazienti si sotto sottoposti alle vostre cure per cui, anche
in assenza di indagini in tal senso, sono sicuro che supplirà la vostra esperienza
professionale. Vi ringrazio molto.Vittorio
[#1] dopo  
283864

Cancellato nel 2015
Gentile Utente,
innanzitutto "ipoacusia neurosensoriale" è un termine generico, che descrive un'intera categoria di disturbi dell'udito, quindi dire che:
"a volte resta stabile, a volte evolve inesorabilmente" è davvero lasciare aperta ogni possibilità, appunto, proprio perchè a domande generiche vanno date risposte generiche.
Per la protesizzazione poi, si va davvero sul soggettivo, nell'ambito dello stesso tipo e grado di ipoacusia.

A questo punto sono io che chiedo a Lei di darci qualche informazione in più, perchè così, parlare di statistiche è davvero impossibile!

Rimango a sua disposizione e aspetto sue notizie,
cordialmente