Utente 298XXX
Gent.mi Specialisti, a seguito di un forte dolore toracico sono stato ricoverato 18 giorni fa. Gli esami hanno portato alla diagnosi di pericardite acuta di origine probabilmente virale. Avevo infatti avuto l'influenza fino ad un giorno prima del ricovero. L'ecocardiogramma ha mostrato un piccolo versamento e nessun danno all'elasticità del cuore. Sono quindi stato dimesso 9 giorni fa con terapia a base di fans da proseguire fino al nuovo controllo. Ora però da tre giorni nel tardo pomeriggio la temperatura si alza, nei giorni precedenti fino a 37,5, stasera fino a 38. La febbre non è accompagnata da nessun altro sintomo: nè dolore toracico, nè altri fastidi o dolori. Preciso che sono sempre stato in casa e mi pare di non aver avuto contatti con persone ammalate. Devo preoccuparmi? Può il decorso della pericardite dare febbre asintomatica? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La presenza di febbre nonostante la terapia con FANS induce a consigliarle un nuovo controllo del versmaento mediante un ecocolordoppler cardiaco.
Ne parli con il suo cardiologo
Arrivederci
Cecchini