Utente 298XXX
Buongiorno..
A settembre del 2011 ho iniziato ad accusare fastidio ai denti del giudizio con conseguenti mal di testa, più passava il tempo più si acuiva il dolore, mi sono rivolta ad un dentista dopo circa 7 mesi il quale ha detto che in effetti i denti inferiori erano da estrarre, uno incluso e l'altro no, in breve tempo , nel giro di 20 giorni, estraggo i primi due denti, nemmeno trascorre una settimana dall'ultimo intervento ed inizio ad accusare forti mal di testa.
Percepisco che stanno spuntando i denti superiori, i mal di testa e malessere generale erano tali da rendermi inefficiente in tutte le attività,ritorno dal dentista il quale inizialmente non era propenso a togliere anche i denti del giudizio superiori in quanto al mio generalizzare il malessere dicendo 'ho mal di testa', lui riteneva che la causa non fossero i denti,in ogni caso, visto che ero in lacrime , ed essendo sicura che la causa fossero i denti, mi ha estratto il primo dente superiore.
Dopo 15 giorni avevo l'appuntamento per estrarre l'altro.
Il malessere è così forte che sono costretta a rivolgermi ad un altro dentista che la settimana dopo l'ultima estrazione mi estrae l'ultimo dente del giudizio superiore,ritenendo che era da estrarre.
A questo punto pensavo che passato il tempo di guarigione, avrei ripreso le mie attività senza soffrire più. Invece non è stato così.... tensioni muscolari, malessere generale, mal di testa( differenti da quelli che avevo prima), le ossa del cranio mi fanno male, tutte le ossa facciali mi fanno male, ho avuto per 2 settimane forte vertigini, perdevo l'equilibrio e cadevo a terra.
Mi rivolgo ad un kinesiologo-posturologo il quale analizza la mia situazione con dei test muscolari e mi costruisce un bite, che inizialmente non sembra darmi grossi benefici in quanto tendo ad essere sempre in tensione stringendo i denti, con il trascorrere deL tempo non vedendo nessun miglioramento sostanziale,ad ottobre 2012 decido di rivolgermi ad un' osteopata
In una delle visite dal posturologo è stato riscontrato che rispondevo positivamente facendo il test al coccige ( ho anche una micro frattura al coccige) cosicchè l'osteopata stava lavorando anche con manovre sacro-craniali, io continuo a non sentirmi in forma, continui fastidi alla cervicale e nella zona mandibolare, per non parlare dello stress psicologico che tutto questo mi comporta.
E' da circa due anni che cerco di risolvere questa situazione che mi impedisce di interagire, studiare, fare attività fisica nella norma
benefici li stavo riscontrando solo andando dall'osteopata,il quale però ho abbandonato circa due mesi fa, non sopportando più il costo psicologico di sedute settimanali,pochi giorni fa sono venuta a conoscenza di una sublussazione mandibolare a sinistra,ho un fastidio inospportabile nella zona mandibolare dx e sx,nonostante adesso le tensioni e non il fastidio siano diminuite,quando mi alzo dopo essermi seduta schiocca la zona coccigea e le anche.
Attendo un consulto
Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile >Paziente, lei scrive: "Mi rivolgo ad un kinesiologo-posturologo il quale analizza la mia situazione con dei test muscolari e mi costruisce un bite, "
La prescrizione di un bite spetterebbe ad un dentista.
Come dentista che si occupa specificamente di questo argomento, su questo mi concentro nella mia risposta.
I sintomi da lei più volte segnalati possono essere riferibili ad una disfunzione dell'ATM.
Peraltro l'insuccesso terapeutico con il bite dovrebbe eliminare questa ipotesi: se dopo 4-6 mesi di bite 24 ore al giorno pasti esclusi non ha risultato, delle due l'una: o i suoi problemi non dipendono dall'ATM, oppure ( e mi lasci questo dubbio) il bite potrebbe essere inadeguato.
Dire "bite" é come dire "pillola" : rappresenta un trattamento assolutamente individuale (diffido dei preconfezionati che si vendono in farmacia), e consiste nella configurazione tecnica e artigianale di un ragionamento diagnostico e di una ipotesi terapeutica formulata dal dentista che lo prescrive e realizza: é questa che il paziente compera, non il pezzo di resina acrilica che qualunque tecnico realizza in un'oretta di lavoro. Purtroppo la facilità di realizzazione tecnica fa si che spesso un bite non si neghi a nessuno.
Ha consultato più di uno specialista, ma , come accade quasi sempre, i denti del giudizio sono risultati incolpevoli (perché partire da lì?): forse sarebbe il caso di chiedere una second opinion ad un altro dentista, sincerandosi che sia esperto in problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare.
Le suggerirei di dare anche un'occhiata, in questo stesso sito, agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema. Cordiali saluti ed auguri.

http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html

http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/934/La-cefalea-che-viene-dalla-bocca
[#2] dopo  
Utente 298XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera,
la ringrazio e correggo la mia affermazione mancante, il posturologo-kinesiologo è anche odontoiatra e maxillo-facciale, ma lui non mi ha mai riferito l'origine del mio problema , in quanto la causa non si riesce a comprendere, il bite è stato perfezionato sulla mia personale esigenza,e mi è stato effettutato più volte il molaggio selettivo.Solo pochi giorni fa sono venuta a conoscenza di questa sublussazione che (mi correggo) è bilaterale, in realtà già dopo un mese dall'estrazione dei denti uscì una leggera anomalia dell' ATM ,da lì tutto un malessere generale,il fatto che schiocchi il coccige e le anche e abbia avuto ripercussioni su tutto il corpo mi fa pensare,nella mia ignoranza, che forse lo squilibrio possa essere nella zona coccigea.Non riesco a comprendere come possa essere accaduta una cosa così assurda. Le vorrei chiedere se mi sa dire come si agisce in caso di sublussazione non congenita, in quanto ci sono persone che ci convivono ma per loro fortuna non hanno sintomi di sofferenza.Crede ci sia la possibilità che ne possa uscire da quest'incubo?
La ringrazio
cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente,
"Solo pochi giorni fa sono venuta a conoscenza di questa sublussazione che (mi correggo) è bilaterale"
Ma il dentista ne era a conoscenza?
"già dopo un mese dall'estrazione dei denti uscì una leggera anomalia dell' ATM ": che vuol dire?
"il molaggio selettivo" : é stato effettuato sui denti o sul bite?
[#4] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"tendo ad essere sempre in tensione stringendo i denti"

Lei, con questa frase, ha messo il punto sulla situazione.
E' malocclusa (le mancano i denti), e bruxista .
La somma (o meglio, la moltiplicazione) di questi due eventi, indipendenti e non collegati fra loro, determina la problematica all'Articolazione Temporo Mandibolare.

Penso che vada approfondito l'argomento.
Intanto si documenti sull'argomento qui:

www.malocclusione.it/archivio/bruxismo_cause.pdf
www.malocclusione.it/archivio/bruxismo_diagnosi.pdf
www.malocclusione.it/archivio/bruxismo_terapia.pdf
www.medicitalia.it/minforma/Gnatologia-clinica/1363/Bruxismo-diagnosi-e-terapia
[#5] dopo  
Utente 298XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera,
il dentista non si è mai espresso in merito alla mia situazione, giovedì lo informerò di questa sublussazione, ma mi chiedo come possa uno gnatologo (anche dentista) non essersi accorto di ciò!?!? Dopo un mese dall'estrazione, al lato sinistro c'era una sublussazione, con anomalia facevo rierimento alla posizione del condilo mandibolare a bocca aperta. Il molaggio selettivo è stato inizialmente effettuato sul bite, poi sui denti.
[#6] dopo  
Utente 298XXX

Iscritto dal 2013
Salve Dr Formentelli, la ringrazio, questa situazione di tensione è arrivata solo dopo l'estrazione, non ho mai sofferto nella mia vita di bruxismo, mal di schiena, cervicalgia,lombalgia,sciatalgia, tutti sintomi che sono subentrati dopo le estrazioni. ma è normale che abbia avuto ripercussioni su tutto il corpo,e la frattura al coccige può essere determinante!? So che esiste una manovra che lo rimette in posizione corretta e si hanno benefici anche all'ATM .
[#7] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
PRIMO: la malocclusione NON PROVOCA bruxismo.
SECONDO: l'80% delle persone bruxiste è inconsapevole di esserlo.
TERZO: la probabilità statistica che lei sia bruxista, nella sua fascia di età, è stimata intorno al 15-20%.


"Solo pochi giorni fa sono venuta a conoscenza di questa sublussazione bilaterale"
"Mi chiedo come possa uno gnatologo non essersi accorto di ciò!?!?"

Magari perchè non c'è...
Dalla storia sua, in sostanza dal fatto di essere sostanzialmente asintomatica, con sorgere dei sintomi in corrispondenza della perdita di appoggio posteriore, aggravata dal bruxismo, penserei più che altro ad uno scivolamento posteriore del condilo della mandibola, con schiacciamento del cuscinetto retrodiscale che è riccamente innervato.
Ma tutto ciò è, naturalmente, nient'altro che una congettura tutta da verificare.

CHI le ha detto che ha una sublussazione del condilo?
Ha dei rumori aprendo e chiudendo la bocca?
Sono stati eseguiti degli esami strumentali?
Se si, quali?

Li legga gli articoli che le hom linkato.
E NON EFFETTUI molaggi selettivi, se non dopo ATTENTISSIMA DIAGNOSI.
E' una azione irreversibile e pericolosissima.
E, soprattutto, rischia di farle perdere ancora l'appoggio posteriore che, sempre ad occhio sulla base del suo racconto, sarebbe da aumentare, piuttosto che diminuire.

Perchè ha postato la richiesta in chirurgia maxillo-facciale, per un quesito che è strettamente gnatologico?
[#8] dopo  
Utente 298XXX

Iscritto dal 2013
Ho effettuato dopo un mese dalle estrazioni
RM ATM ED IL REFERTO è : regolare morfologia e segnale dei capi ossei articolari.I menischi articolari presentano normale posizione sia in fase di riposo che in massima apertura, con segnale sostanzialmente conservato. Allo stato minimo superamento del condilo mandibolare di sinistra rispetto al tubercolo temporale,in condizioni dinamiche di massima apertura.
5 GIONI FA
ORTOPANORAMICA ARCATE DENTARIE
referto:
NON EVIDENTI SEGNI DI PARADONTOPATIA
NON CARIE GRAVI IN ATTO
NON SEGNI DI PERIAPICITE
RX CERVICALE
referto:
atteggiamento francamente rigido ed antalgico del tratto cervicale.
regolare morfologia dei corpi somatici
spazi intersomatici di conservata ampiezza
STRATIGRAFIA ATM bocca aperta e chiusa
referto:
a riposo condili di aspetto regolare in sede
a bocca apert sublussazione anteriore riducibile bilaterale dei condili






ho fastidi a tutta la zona dell'atm come se fosse una zona iniammata,soprattutto nell'orecchio spesso faccio schiocche e sento scroscii, poi mi sforzo per parlare, mangiare , sento un' asimmetria della mandibola,come se non fosse al suo posto, anche quando sorrido non è più un sorriso naturale ed armonico come una volta ma un sorriso evidentemente forzato.
[#9] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile paziente, se la sublussazione di cui si discuteva è semplicemente derivata dal referto RX, (che è quasi sempre inutile), "a bocca aperta sublussazione anteriore riducibile bilaterale dei condili " rappresenta un aspetto tutto insignificante.
Quello che si temeva riguardava un eventuale dislocamento del menisco rispetto al condilo, che si diagnostica per lo più clinicamente, come clinicamente , cioè senza necessità di particolari esami, si approccia la maggior parte della problematica dell'ATM.
Mi resta da capire se il dentista ha in qualche modo ben inquadrato il suo caso o se non sia opportuno chiedere una seconda opinione ad altro dentista-gnatologo veramente esperto in problemi dell'ATM.
Cordiali saluti ed auguri
[#10] dopo  
Utente 298XXX

Iscritto dal 2013
Salve,
cosa intende per insignificante? questi sintomi da cosa possono essere provocati? ci sono speranze che torni alla normalità?Non so se il problema è stato inquadrato dal dentista, provvederò con altre visite,tra cui anche quella maxillo-facciale sperando possa essere utile.La ringrazio per la pazienza.Cordiali saluti
[#11] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Risonanza:
"I menischi articolari presentano normale posizione sia in fase di riposo che in massima apertura, con segnale sostanzialmente conservato."

In sostanza significa che è TUTTO normale.


Ortopantomografia:
referto inutile per la patologia in oggetto.
L'unica cosa che poteva avere un qualche significato clinico, ovvero la forma e simmetria dei condili, non è stata cercata.
Ma è logico: referta un radiologo, che ben raramente ha competenze gnatologiche.


Rx cervicale:
"atteggiamento francamente rigido ed antalgico del tratto cervicale."

Questo non possono scriverlo su un referto.
Non si può vedere su una lastra un "atteggiamento".
La descrizione invece è un quadro di assoluta normalità.



STRATIGRAFIA ATM bocca aperta e chiusa
referto:
a riposo condili di aspetto regolare in sede
a bocca aperta sublussazione anteriore riducibile bilaterale dei condili

Contraddice la risonanza.
La stratigrafia è completamente inutile, avendo effettuato la risonanza.



Conclusioni:

Siamo in alto mare dal punto di vista della diagnosi.
Confermo i miei sospetti.
Consulti uno gantologo, come dice il maestro dr. Bernkopf, VERAMENTE esperto di problematiche dell'ATM, e che sia anche esperto, aggiungo io, di bruxismo.
[#12] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Cosa centra il chirurgo maxillo-facciale?
Lei non è da operare.

E' lo gnatologo il professionista di riferimento per la sua problematica.

Questo articolo forse le può chiarire la distinzione fra le diverse figure.
www.medicitalia.it/sergioformentelli/news/439/Lo-gnatologo-ma-chi-e-costui

Se ragiona solo "sperando che sia utile" può anche consultare un veterinario.
Se ragiona cercando di risolvere il problema, consulti lo gnatologo, e non altri.
[#13] dopo  
Utente 298XXX

Iscritto dal 2013
Mi è stato consigliato di fare una visita maxillo-facciale.
Mi rendo conto che non è la strada da intraprendere.
Ieri sono andata dallo gnatologo, il quale mi ha consigliato di fare delle terapie dall'osteopata in quanto visto che tutte i possibili interventi sui denti sono stati effettuati senza risultato, può essere che le tensioni mandibolare siano una conseguenza e non una causa! Adesso la domanda è: è possibile che forti tensioni cervicali spostino la mandibola creando tutti i sintomi già descritti? se questo problema mandibolare può essere dovuto esclusivamente da tensioni muscolari il fatto che mi è stato effettuato più volte il molaggio selettivo sui denti può avermi danneggiato ? Grazie Cordiali saluti
[#14] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"può essere che le tensioni mandibolare siano una conseguenza e non una causa! "

E' stata scoperta l'acqua calda!
Dopo le estrazioni lei ha perso l'appoggio posterire.



"il fatto che mi è stato effettuato più volte il molaggio selettivo sui denti può avermi danneggiato?"

La probabilità che possa aver peggiorato il quadro, dal punto di vista meramente statistico, è alta.