Utente 298XXX
Salve,
avrei bisogno di un consulto poichè da un po' di tempo lamento dei dolori temporanei ma intensi alla schiena, in particolar modo nella zona lombare e tra le scapole.
Inoltre avverto delle fitte alle coste, sensazione di oppressione e "respiro corto" per cui sento la necessità di deglutire spesso; al mattino, e qualche volta durante il giorno, sento una sorta di bruciore alla gola.
Il mese scorso mi sono sottoposto ad endoscopia e gastroscopia, da cui è stato riscontrato reflusso gastroesofageo. Sono spesso pallido ma, sia le analisi del sangue, che l'ecografia all'addome superiore e inferiore non hanno riscontrato nulla.
Questi disturbi, possono essere dovuti a disfunzioni respiratorie, cardiache, o può meramente trattarsi di ansia? Cosa mi consiglia di fare? Potrebbero essere degli effetti in qualche modo correlati alla sindrome di Gilbert, di cui soffro?
La ringrazio anticipatamente per la risposta e mi scuso per la mole eccessiva di questioni poste, ma sono piuttosto confuso.
Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Un dolore al dorso (con la necessità di deglutire, il bruciore alla gola e la diagnosi endoscopica) potrebbe essere realmente compatibile con un reflusso. Ha fatto una terapia specifica ?

cordialmente

[#2] dopo  
Utente 298XXX

Iscritto dal 2013
Mi è stata prescritta una cura a base di Magaltop (3 al giorno).
Dunque, i frequenti e intensi dolori alla schiena e al torace potrebbero essere considerati "normali" conseguenze del reflusso?
Invece, il fatto che abbia difficoltà nella respirazione (respiro corto), potrebbe implicare dei problemi ai polmoni? Cosa mi consiglia di fare?
La sporadica manifestazione di epistassi potrebbe essere collegata a tutto ciò?

Grazie mille!
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ovviamente ho espresso una mia opinione sul dolore toracico che potrebbe anche essere giustificato dal reflusso. Per un corretto inquadramento è utile però una visita diretta.

Cordialmente