Utente 103XXX
Dati recenti cronologici:
22.05.2007 Rivascolarizzazione miocardica quadrupla mediante impianto del
LIMA sequenziale su D1, RIM, PLA2 ed impianto del LIMA
sulla LAD. ECG da sforzo elettricamente patologico.
09.10.2008 FA parossistica catecolaminergica CHA2DS2VASc score di 3.
15.05.2012 FA persistente. Ritmo da FA normocardica a 80/min senza nessuna
correlazione clinica (no palpitazioni, no tachicardia, no affanno).
Inizio ANTICOAGULAZIONE con eparina a basso peso molecolare
sottocutanea e nel contempo con SINTROM mitis 1 mg secondo
schema per INR tra 2 e 2,5.
20.06.2012 CARDIOVERSIONE elettrica con 100 J. Eco CG TT: moderata
dilatazione atriale sx. Auricola relativamente piccola, libera,
velocità 0,5 m/sec, leggera insufficienza aortica. ECG post-cardiov
RS 50 bmp, asse intermedio, frequenti ESV a partenza dx, QTc
400 m/sec, PR 210 m/sec.
27.09.2012 CARDIOVERSIONE elettrica con medicamento "amiodarone"
CORDARONE 200 mg/1 x dì.
03.10.2012 - 15.01.2013 Evoluzione quindicinale del QTc - m/sec: 480 - 420 - 430 - 460 - 470
25.04.2013 Prossimo controllo con HOLTER 24h
29.04.2013 Visita - ECG - Valutazione HOLTER - Risultati "amiodarone" dopo
7 mesi di somministrazione - Prescrizione medicamenti.
Per un vostro qualificato parere, eventuali osservazioni e consigli sull'ulteriore procedere clinico-terapeutico.
GRAZIE e COMPLIMENTI al team di MEDICITALIA.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Da quanto lei descrive mi sembra di poter affermare che lei è seguito bene. Se è ancora in ritmo sinusale (come mi sembra di aver inteso) deve continuare a mio giudizio ad assumere il Cordarone, monitorandone gli effetti collaterali nel tempo (deve fare una valutazione dell'FT3, FT4 e TSH, nonchè delle transaminasi ogni 6 mesi, una visita oculistica per i depositi corneali ogni 12 mesi, un RX torace per escludere una potenziale fibrosi polmonare ogni 1 o 2 anni e continuare a monitorare il QTc e gli altri parametri ECG come la frequenza cardiaca e l'intervallo PQ). Ovviamente deve continaure la terapia anticoagulante e la restante terapia per il problema ischemico coronarico.
Coredialità
[#2] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2006
Veloce ed esaustivo. Grazie e vive cordialità.