Utente 292XXX
Buongiorno a tutti, avrei una certa urgenza nel ricevere risposta ai miei quesiti. Domani ho il prericovero in ospedale per l'asportazione di una recidiva di ciste pilonidale con fistola. le intenzioni ospedaliere sono quelle di lasciare la ferita aperta e guarire quindi per seconda intenzione, nel primo episodio, che risale al 2010, avevano tentato per la prima intenzione ma poi il tutto si era infettato e hanno rimosso i punti di sutura (tempo di guarigione nel 2010 di due mesetti). I dubbi sorgono solo oggi, avendo fatto una visita da un proctologo esperto in materia. Quest'ultimo predilige per la cura il metodo di limberg, assicura guarigione molto più veloce ma i tempi d'attesa per l'intervento sono di 3 mesi mentre nel primo ospedale sarei operata nel giro di 1 o massimo 2 settimane. Il proctologo mi ha liquidato velocemente per la lunga coda in ambulatorio e vorrei avere maggiori informazioni e delucidazioni in merito.
è vero che utilizzando il metodo del lembo di limberg diminuisco il rischio di recidive ? Quanto diminuiscono i tempi di guarigione tramite questo metodo ? Se durante il periodo d'attesa s'infiamma la ciste cosa dovrei fare ? Ma soprattutto cosa mi consigliate ?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Le consiglio di postare la sua domanda nell'area chirurgica, poichè non è di pertinenza cardiologica.
Cordialità