Utente 102XXX
SOFFRO DA MOLTO TEMPO DI RINITE ALLERGICA, ULTIMAMENTE HO AVUTO UN VERO E PROPRIO BLOCCO AL NASO DA NON RIUSCIRE PIU' A RESPIRARE. ASSUMO REGOLARMETE KESTINE SUB LINGUALE ANCHE 2 VOLTE AL GIORNO, MA SPESSO IL MEDICO MI PRESCRIVE CORTISONE (MEDROL) PER SBLOCCARMI. VOLEVO CHIEDERE SE L'ANTISTAMINICO PUO' ESSERE ASSUNTO PER LUNGHI PERIODI E SENZA DANNI E SE IL RICORSO AL CORTISONE PUO' PROVOCARE DANNI. POSSO FARE ORA LE PROVE ALLERGICHE? (PER ORA NON HANNO TRAVOTO NIENTE E VOGLIO RIFARLE A UN ALTRO CENTRO)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Paolo Fancello
24% attività
8% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente, la diagnosi di rinite allergica non è stata ancora fatta, dato che i test da Lei effettuati hanno dato esito negativo. Quindi rifaccia i test sulla cute, e se negativi su sangue (RAST e IgE totali).Se l'allergia non viene trovata bisogna ricorrere alla citologia nasale, in quanto la rinite di cui soffre potrebbe essere non allergica, per cui in alcune di queste forme non allergiche l'antistaminico funziona poco o nulla. Inoltre è indicato associare alla terapia antistaminica un cortisonico topico ( spray nasale), e qualche volta è utile usare il montelukast e i lavaggi nasali con soluzioni saline. Insomma se la sua rinite è complicata dovra ricorrere ad un consulto multidisciplinare: ripetere i test su pelle , seguiti da quelli su sangue da un allergologo, eseguire una vista otorino che posibilmente effettgui anche la citologia nasale per poter prescrivere una terapia farmacologica corretta.