Utente 285XXX
Gentili dottori! Ho gia' chiesto su questo fatto.sono un ragazzo di quasi 22 anni( a maggio) 1,75 per 60 kg.l'anno scorso a maggio ho fatto ecg,ecg sotto sforzo,ed ecocuore perche' avvertivo extrasistoli,sporadiche.periodi piu',periodi meno.a volte anche mentre correvo( solitamente una isolata),per questo decisi di fare un ecg sotto sforzo.tutti negativi e precisi.ora da circa gennaio che io faccio 3 volte a settimana nuoto( 45-60 min) e 4 volte corsa(20 minuti)..ed e' da circa febbraio che io mentre corro,anche piu' veloce di prima,non le sentivo. Ho rifatto comunque una visita il 21 marzo (15-20giorni fa) di controllo in cui il primario di cardiologia della mia citta', cioe' Perugia, mi ha fatto ecg e( credo perche' aveva uno schermo e scorreva sul mio petto con uno "stilo" :) un ecocuore non ritenendo opportuno ecg da sforzo.anche qui mi ha detto niente di niente,anzi mi ha consigliato di fare lo scalatore di ciclismo.fin qui tutto bene..oggi( mezz'ora fa) mentre mi riposavo a letto perche' fino a ieri ho studiato tanto da circa un mese ( e infatti mi sentivo ansioso e lo ero anche stamattina)Ho sentito di nuovo qst maledette extrasistole..solo che,addirittura di seguito per 2 secondi circa..credo fosse una tripletta( insomma mi parevano 3 di seguito) e dopo dalla paura mi sn aumentati i battiti.io una cosa cosi' l'avevo sentita solo nel 2006-2007 quando( a 15 anni circa ) mi inizio' tutto. Avrei quindi delle domandei:
1 il fatto che ne abbia sentite circa 3 in serie cambia qualcosa in peggio?
2 e' possibile che per 2 volte il medico si e' sbagliato a dirmi " tutto ok"?
3 ..e questa me la dovete scusare perche' io vi vedo dal basso verso l'alto..:) ma voi queste extra l'avete mai sentite su di voi? Cosa pensate e come vi comportate se le avete?

Io non so piu' che fare...a volte dOpo aver nuotato o fatto sport mi sento perfetto e in salute,altri giorni come oggi,ho pensieri negativi,troppo negativi se penso agli anni che ho.familiarizzo con l'idea della fine e mi sento quasi depresso...aspetto vostri consigli....saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La sensazione soggettiva che un'extrasistole dà non è piacevole, ma l'extrasistolia non ha la stessa importanza in tutti i soggetti... Nel suo caso se la struttura e la funzione del cuore sono normali, come mi sembra di aver capito le ha detto il cardiologo che le ha fatto ECG ed ECOcardiogramma, può stare sufficientemente tranquillo. Se poi le extrasistoli sono sopraventricolari e non ventricolari (questo lo si può stabilire con un Holter ECG o se si ha la fortuna di documentarle mentre si esegue un comune ECG di base) ancor più non ha alcun motivo di preoccuparsi.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 285XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la risposta.Comunque si il dottore mi guarda e ride come per dire"questo non e' normale"( ma vi assicuro che sono un tipo razionale su tutto tranne che su questo) e diche che non ho nulla,anche l'ecocuore va bene.io pero' ho un'altra domanda e cioe':
Come fa l'ansia ad agire sul cuore? ( vorrei una spiegaz scientifica se possibile o comunque abbastanza esasustiva perche' sono quasi un ingegnere meccanico e penso( spero) di capire qualcosa di quello che mi dite) anche perche' finche'
Non mi chiariscono questa cosa non mi do pace..inoltre volevo sapere, e' vero o no il fatto che ce l'hanno tutti le extra? E per ultima cosa.il magnesio fa bene? Potrei prenderlo? Grazie
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi non per non risponderle, ma darle una spiegazione scientifica significherebbe dedicarle tempi e spazi non possibili in questa sede....comunque può, se vuole, approfondire leggendo i vari articoli e news sull'argomento che noi cardiologi di MI abbiamo pubblicato sul sito. Poi lungi da mè l'idea di schernire un paziente e i suoi sintomi...anche se non oggettivamente importanti, capisco perfettamente (del resto è il mio campo di interesse principale) che le aritmie, di qualunque tipo si stia parlando, possono modificare in maniera importante la qualità della vita dei soggetti che ne soffrono e a mio giudizio la qualità di vita non è meno importante della quantità. Spero di averle dato comunque qualche spunto di riflessione.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 285XXX

Iscritto dal 2013
la ringrazio dottore!!..adesso capisco perche' sia così difficile trovare una spiegazione scientifica che comunque penso potrebbe essere di aiuto a molti.cerchero' dove mi ha consigliato.buona giornata!