Utente 299XXX
Buongiorno,
ho effettuato una visita di prevenzione andrologica gratuita, giovedì 4 Aprile.
Come ho dichiarato nel questionario e a voce ai medici, non avevo nessun particolare problema; la visita l'ho fatta per pura prevenzione e per avere indicazioni anticipatamente circa la mia fertilità, dato anche che sto per sposarmi.
Durante la visita son state fatte delle manovre nell'intento di indagare la presenza di varicocele e si è probabilmente esagerato. Da quella visita son uscito con un dolore testicolare marcato (ma sopportabile, tanto che non mi son lamentato immediatamente, anche perché non mi è stato chiesto di segnalare quando avrei provato dolore e ritengo sia abbastanza normale provare fastidio durante una visita del genere) che ad oggi non è passato (5 giorni), anche se si è un po' ridimensionato; viene alleviato applicando del ghiaccio. Il fastidio è nella parte bassa/retro del testicolo sinistro, più intenso da seduto; non ho febbre. Riesco a camminare e a fare tutto normalmente, ma rimane questo fastidio di fondo, a tratti non trascurabile (se per esempio fossi un autista, seduto in auto per tante ore, penso che sospenderei il lavoro e andrei dritto da un andrologo). A mio avviso potrebbe trattarsi di epididimite da microtrauma. Non avevo sofferto in passato dolori simili in quelle zone. L'esito della visita è stato: "sospetto varicocele sinistro" e mi son stati prescritti spermiogramma ed ecocolordoppler (fissati ora per il 27 maggio). Non avevo fatto visite andrologiche standard in precedenza, eccettuato un completo check sanitario a 19 anni, durante il quale non mi era stato diagnosticato il varicocele (ma non so se in quel caso il medico fosse specializzato in andrologia). Ammesso che potrebbe effettivamente esserci un varicocele (anche se probabilmente non grave), trovo comunque strano che il dolore si sia manifestato improvvisamente, in concomitanza con la visita.
A vostro parere è compatibile l'ipotesi di epididimite da microtrauma causato dalla visita? In ogni caso cosa mi suggerite? Dovrei fare un controllo dal medico di base o semplicemente attendere l'esito dei prossimi esami?
In attesa di una vostra gentile risposta, vi porgo distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.-mo utente

un microtrauma a livello epididimario è molto improbabile, infatti dovrebbe essere avvenuta una palpazione molto cruenta, tuttavia le consiglio di consultarsi con il numero verde del sito di prevenzione e di segnalare l'accaduto e quindi di esguire un'ecografia testicolare per verificare se esistono segni di riferimento.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio.
Certamente farò l'ecocolordoppler testicolare e lo spermiogramma; la prenotazione è già effettuata per il 27 maggio.
Se non si tratta di microtrauma allora forse il dolore è effettivamente legato al varicocele; magari comprimendo, anche se solo momentaneamente, le vene durante la palpazione qualcuna di queste ha un po' ceduto (quindi si tratterebbe di un problema che era pressoché latente). Il fatto è che prima non avevo dolore e il fastidio che ho provato dopo è stato una continuazione di quello sentito durante la visita. Come mi ha suggerito, contatterò il numero verde.
La ringrazio ancora per l'attenzione e la risposta! Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
prego e se servisse ci tenga informati.

Ancora cordialità
[#4] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno,
scrivo per aggiornare riguardo agli sviluppi del caso.
Dopo una settimana dalla "visita preventiva", perdurando il dolore da questa causato, seppur già diminuito, mi son recato dal medico di base, che mi ha ordinato venosmine (diosmina; non è un antibiotico).
Ora, a distanza di due settimane e mezza dalla "visita di prevenzione andrologica" il fastidio è ancora in parte presente: star seduto a lungo (conferenze di tre ore) mi causa un dolore insopportabile e già dopo un'ora e mezza devo alzarmi; una volta raggiunti tali livelli, il fastidio intenso mi accompagna tutta la giornata, provo dolore anche solo al toccare le zone interessate ed è percepibile al tatto un gonfiore del funicolo/vaso sinistro (non so esattamente di cosa si tratti). Interrompere frequentemente (circa mezzora) i periodi sedentari e cambiare posizione, invece, mi permette di arrivare a sera in genere senza fastidi eccessivi.
Ho fatto un eco-colordoppler oggi (radiologo in un poliambulatorio privato non connesso al precedente centro): "Regolare lo spessore delle borse scrotali. Nei limiti morfovolumetrici ed ecostrutturali i didimi e l'epididimo dx; il sn è lievemente disomogeneo in corrispondenza della testa come da epididimite in via di risoluzione. Non idrocele né varicocele anche dopo manovra di Valsava in corso di esame color-Doppler". Mi è stato detto che non c'è traccia di varicocele (mi ha consegnato anche le stampe dell'ecografia); c'è invece un'epididimite che si è ritenuta essere in via di risoluzione ed evidentemente causata da quella ispezione di "prevenzione andrologica" (il dolore è comparso in quell'occasione), probabilmente effettuata da un medico con poca esperienza in questo tipo di visite. Non sono stati prescritti antibiotici e mi è stato suggerito di farmi visitare da un urologo se dovessi avere ancora fastidi tra due mesi.
Avevo provato a contattare il numero verde dell'ente di prevenzione, ma pare inattivo. Non mi sono esposto in altra forma con quel gruppo perché a breve tornerò in quel centro per spendere l'impegnativa dello spermiogramma che loro stessi mi avevano richiesto di fare (è l'unico nei dintorni che ha tempi di attesa ragionevoli, non che sia evitato, anzi, pare sia uno dei più rinomati; ho già l'impegnativa, sono riuscito ad anticipare l'appuntamento e, pur non avendo il varicocele, ormai anche per curiosità vorrei fare quell'esame). Dopo quei risultati e soprattutto nel caso il fastidio non cessasse, cercherò il contatto diretto con il medico che mi ha fatto l'iniziale visita preventiva, di cui ancora non conosco il nome, e in ogni caso segnalerò l'accaduto a quel centro, con il supporto anche della sorta di documentazione raccolta sinora, sperando che tutto questo possa evitare anche ad altri in futuro simili esperienze..
Ringrazio per l'attenzione, cordialità
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.le utente

se si tratta di una epididimite consiglierei di procedere almeno con una spermiocultura con antibiogramma.

Un cordiale saluto
[#6] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per l'utile indicazione! Vedo di prenotare una spermiocoltura con antibiogramma.
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Prego e aspettiamo gli esisti
[#8] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno,
i risultati di spermiogramma e spermiocoltura sono i seguenti:

===========================================
Spermiogramma:
Astinenza 5
Volume 3.0 mL
Aspetto Proprio
Viscosità Normale
Fluidificazione Completa
Granuli 0.0 mL

///Conta spermatozoi
Spermatozoi 81.0 milioni/ml
Spermatozoi totali 243.0 milioni

///Motilità
PR - progressiva 51%
NP - non progressiva 10%
IM - assente 39%

///Vitalità
Eosina test 82 %
Swelling test /

///Morfologia
FORME TIPICHE 14
FORME ATIPICHE 86
Macrocefali 0
Microcefali 2
Anomalie dell'acrosoma 18
Teste allungate 12
Teste appuntite 0
Teste doppie 2
Angolazioni del collo 20
Immaturi 20
Code attorcigliate 8
Code doppie 0
Altre forme 4

///Altri parametri:
Agglutinazioni ++--
Round cells 0.2 milioni/ml
Leucociti Non valutato
Emazie 0.5 milioni/ml
Cell. di sfaldamento +---
Spermatidi Assenti
Conclusioni: /

///Anticorpi seminali
Ricerca Ac. anti spermatozoi (IgG) Negativo M.A.R. Test
Conclusioni: Su liquido seminale non è stata rilevata la presenza di anticorpi anti spermatozoo

Campione per microbiologia: Campione inviato al laboratorio di Microbiologia

===========
Esame microscopico: Nulla di significativo
Esame colturale: Nessuna crescita
Ricerca miceti: Negativa
Ricerca Chlamydia trachomatis: Negativa S.D.A.
Materiale : Liquido spermatico - Consegnato il: 07/05/2013 13.26.12
Ricerca micoplasmi: Negativa
===========================================

I sintomi (fastidio al testicolo sinistro) si sono alleviati gradualmente e per pochi giorni ho avuto una condizione apparentemente normale. Dopo lo spermiogramma (7 Maggio) ha ricominciato a farsi sentire il fastidio (che si accentua quando sto seduto a lungo). Dal 4 Aprile, giorno della visita preventiva, l'epididimite non è ancora definitivamente passata; si è attenuato il fastidio, ma ieri, per esempio, ho ricominciato ad applicare del ghiaccio avvolto in un panno per riuscire a rimanere seduto per alcune ore. Un segno di questo disturbo forse si nota nella percentuale di forme atipiche (86%), che purtroppo non posso confrontare con la situazione precedente (essendo questo il primo spermiogramma che effettuo). Di fatto lo sperma sta visibilmente degradando (il volume dell'eiaculato è variabile e non posso esprimermi con certezza, ma mi pare diminuire; certamente, invece, non è mai stato così fluido, anche dopo periodi di astinenza). Nonostante questo, i valori dello spermiogramma, se non erro, sono tutti nella norma. Spero solo che la situazione non degeneri ulteriormente e che il fastidio passi. Non ho assunto nessun farmaco sinora (eccetto venosmine, a base di diosmina, che mi era stato prescritto inizialmente, quando il sospetto era di varicocele), perché in genere tendo ad evitarli e non ero certo riguardo alla presenza di infezioni. Dalla spermiocoltura non risultano infezioni attive mi pare, per cui probabilmente si potrebbe provare un antinfiammatorio (il medico di base, al momento della prescrizione della spermiocoltura, mi aveva prescritto: Oki due volte al giorno per cinque giorni); cosa ne dice? La ringrazio per l'attenzione, cordiali saluti
[#9] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
rientra tutto nella norma, segua le indicazioni del suo medico e non usi il ghiaccio sui testicoli.

Cordialità
[#10] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Bene, La ringrazio; è rassicurante avere conferma del fatto che i risultati di quegli esami siano nella norma e che la terapia sia adeguata. Da ieri ho iniziato ad assumere Oki; è efficace e non ho più fastidio; spero che l'effetto sia duraturo. Cordiali saluti e grazie ancora