Utente 299XXX
Salve, mi sono accorto di avere valori di pressione a riposo abbastanza alti, 145/95 mentre se la misuro dopo una camminata di un ora oppure stando in piedi i valori rientrano nella normalità', inoltre mi capita dopo un attività' che comporta piegamenti in basso del corpo e della testa di avere la sensazione che il sangue non arrivi bene alla testa e la pressione risulta essere 100/70.
Mi capita inoltre di provare dei leggeri malesseri della durata di alcuni secondi.
Vorrei chiedere se questi sintomi possono indicare un qualche tipo di problema cardiaco ed eventualmente quali esami possono essere consigliati, grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Non credo ci sia bisogno di esami particolari: sono fenomeni del tutto fisiologici. L'attività fisica prolungata, come la camminata, fa dilatare i vasi sanguigni e quindi la pressione si abbassa. un po', invece quand si piega e poi si alza di colpo la pressione non si adegua immediatamente (dovrebbe aumentare per mantenere il flusso adeguato al cervello) e lei sente il disturbo.
Facendo regolare attività fisica aerobica (soprattutto bicicletta, lunghe camminate) si può regolarizzare la pressione evitando gli sbalzi.
[#2] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la risposta veloce e competente. Saluti
[#3] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Salve, vorrei integrare alla mia precedente domanda una nuova considerazione, e cioè che mi pare che i miei sbalzi pressori abbiano una stagionalità, cioè pressione alta in autunno-inverno e normale-bassa in estate. Come posso curare questa situazione e quali possono essere le cause, grazie.
[#4] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Buona sera. ho visto solo oggi la sua replica.
E' normale avere la pressione più bassa in estate, perché il caldo fa dilatare i vasi, e la sudorazione contribuisce all'abbassamento. Infatti molti pazienti ipertesi che assumono diversi farmaci tra cui un diuretico lo devono sospendere nei mesi estivi.