Utente 161XXX
Salve,
Vi contatto per una consulenza per i miei genitori.
Mio padre ha un’età di 66 anni e perché da un po’ di tempo accusava formicolio ai piedi si è sottoposto a novembre 2012 una visita da un Angiologo con il seguente referto: l’esame ha evidenziato la presenza nel sistema arterioso di diffusa ateromasia dei vasi do gamba e coscia, da placche iperecogene lievemente eterogenee, complessi veloci metrici di ampiezza e morfologia nei limiti, reperto che esclude la presenza di stenosi emodinamicamente significativi. Circolo profondo pervio e continente bilateralmente, giunzioni sf e fp continenti bilateralmente, circolo vene perforanti pervio e continente bilateralmente, circolo superficiale pervio e incontinente bilateralmente.
Pochi giorni fa si è sottoposto per controllo al una visita da un cardiologo ed il referto è il seguente: ecg ritmo normale, tracciato normale, Ob. cardiaca e toracica negativa; ecocardio aorta toracica di addominali di calibro normali. Camera cardiaca di normali dimensioni, spessore (s.s. 11 mm) e contrattilità. Lieve insufficienza valvolare aortica. Presenza di ateroma calcifico della cardite intima dx con stenosi lieve. Ipertensione artesiosa in trattamento.
Pa 160/80
Mia madre invece ha 68 anni ed nella sua famiglia hanno tutti problemi di cuore (i genitori ed alcuni fratelli sono morti con infarto, altri hanno subito interventi). Pochi giorni fa si è sottoposto per controllo al una visita da un cardiologo ed il referto è il seguente: ecg ritmo normale, demozione assidi di estrema BBSx; ecocardio lieve ectasia dell’aorta ascendente (ø 40mm), Camera cardiaca di normali dimensioni e contrattilità globali. VSx con asincronia contrattile del SIV da BBSx. EF 55%. Carotidi di calibro e decorso normale esenti da lesioni stenosanti.Ipertensione artesiosa in trattamento.
Anche lei si è sottoposta a visita dall'angiologo il cui referto è il seguente: sistema venoso circolo superficiale incontinenza della safena interna destra al terzo inferiore di gamba. incontinenza della safena interna sinistra al terzo medio-inferiore di gamba
Con questi referti è il caso di effettuare ulteriori controlli da altri specialisti? Oppure come comportarsi per il proseguo?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Suo padre presenta un quadro strumentale arterioso compatibile con un processo aterosclerotico che inevitabilmente è presente un un iperteso (altrimenti non soffrirebbe di pressione elevata). Da quanto riporta però sembrerebbe che i valori pressori non siano ben controllati (forse un approfondimento con un Holter pressorio delle 24 h non sarebbe una cattiva idea). Per sua madre dovrà continuare a fare i controlli cardiologici seriati sopratutto per la verifica della stabilità dell'ingrandimento aortico. Per il BBSx andrebbe escluso che la causa sia una coronaropatia (vista la familiarità) e questo può essere fatto nel caso di sua madre solo con una coronarografia poichè il BBSx rende non valutabili altre indagini per escludere la cardiopatia ischemica.
Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 161XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottore per la sua immediata risposta.
A mio padre il cardiologo ha cambiato il farmaco per l'ipertensione prescrivendogli Coaprovel 300/12.5 al posto di aprovel 300 e xatral, anche se confesso che a mio padre preoccupa più la presenza delle placche
Per quanto riguarda mia madre farà controlli annuali dal cardiologo e per quanto riguarda la coronarografia spero si possa evitare a favore di esami meno invasivi, anche se come lei accennava forse non esistono.
Ancora grazie