Utente 667XXX
Salve, ho un problema dovuto a queste maledette allergie stagionali, se esco, tocco qualcosa, tocco animali e mi strofino gli occhi, anche solo con i piumini che svolazzano nell'aria, gli occhi mi bruciano da impazzire, diventano rosso sangue e mi ritrovo con delle secrezioni gialline, morbide, umide, all'interno dell'occhio che creano una fastidio passesco se non vengono tolte, finchè l'occhio resta rosso, queste secrezioni continuano a esser prodotte, è come se si staccasse una sottile pellicina sul primo strato dell'occhio.
Risolvo il problema utilizzando Visuglican gocce (collirio), volevo chiedervi se esiste un collirio mutuabile (sono asmatica e ho l'esenzione 007), e soprattutto a cosa sono dovute queste secrezioni strane e fastidiose. Non è congiuntivite perchè mi succede solo ed esclusivamente se esco all'aperto.
In attesa di risposta.
Cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Gentile signorina
non è eticamente corretto prescriverle un farmaco senza aver potuto visitarla
mi pare che l'approccio corretto possa essere
nell'attesa di una visita medica specialistica oculistica
1) un primo collirio con un associazione antibiotico - cortisonica
da istillare 4 volte al di per 7 gg
2) proseguire con un colliro antiallergico per 30 40 giorni
a presto
[#2] dopo  
Utente 667XXX

Iscritto dal 2008
Salve e grazie della risposta... Volevo soltanto un collirio che sia mutuabile e che si possa utilizzare ogni qualvolta gli occhi diano bruciore e siano arrossati (va bene anche se non mutuabile), in ogni caso qualcosa di più blando del Visuglican gocce che contiene antistaminico, non di sicuro antibiotico o medicinali che necessitano di prescrizione medica e quindi di visita... semplicemente qualcosa che deterga l'occhio.
cordialmente.