Utente 296XXX
Gentili dottori,
da circa un anno il testicolo sinistro; che è sempre stato più in basso del destro, è leggermente risalito, ponendosi in parte più su del destro e in prossimità dell''asta del pene, ma rimanendo comunque nella sacca scrotale. Ho avuto in maniera occasionale dei dolori che sembrano interessare il funicolo spermatico (come se tirasse), ho come la sensazione che il muscolo del funicolo sia sempre contratto mantenendo il testicolo in alto, se faccio pressione lungo il funicolo spermatico in direzione del testicolo questo torna nella giusta posizione ma dopo pochi secondi ritorna su, questi spostamenti avvengono senza alcun dolore o fastidio.
Sono stato in visita da un urologo il quale mi ha detto che non ci sono gonfiori, ne varicocele e che l''epididimo sembra in ottime condizioni (insomma non sembrano esserci problemi), in fine ha detto che lo scroto è un muscolo che si contrae continuamente e che il testicolo deve tornare da solo al suo posto.
Francamente la sua spiegazione l''ho trovata poco esaustiva per ciò vorrei un vostro parere.

Grazie per l''attenzione.
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
a me pare esaustiva la spiegazione del collega. Più osserva un organo più entra in ansia e la risposta all' ansia dei testicoli e la contrazione del muscolo cremastere che genera i fenomeni da lei visti.