Utente 299XXX
Salve tra ciraca un mese mia figlia dovrà essere sottosposta ad un intervento ad entrambi i pollici in quanto le è stato diagnosticato il dito a scatto. L'intervento verrà effettuato in anestesia locale assistita con sedazione, cosa significa? quali sono gli eventuali rischi? La bambina sarà cosciente? Mia figlia ha 3 anni è alta 93 cm e pesa 14 kg.
Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sandro Morelli
28% attività
4% attualità
16% socialità
VELLETRI (RM)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Capisco la sua apprensione e non abbia paura a chiedere un colloquio con l'anestesista per conoscere la procedura. A noi anestesisti fa sempre piacere, in quanto i pazienti cercano sempre e solo il chirurgo dimenticando quanto sia importante il colloquio con l'anestesista, medico esperto nella valutazione pre e post operatoria delle funzioni vitali.
Le rispondo comunque: in genere, in bambini così piccoli, si fa, ancora nella stanza di degenza, una supposta sedativa, in sala operatoria si prende una vena con una agocannula pediatrica e quindi, prima delle punture dolorose di anestetico locale si esegue una piccola narcosi (La bambina verrà addormentata con un anestetico solo per via endovenosa) per i minuti necessari. Quando poi la parte da operare sarà anestetizzata, si mantiene la bambina sedata con farmaci tipo benzodiazepine (midazolam) e fentanest che è un oppioide.
[#2] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Gentilissimo Dott. Morelli, la ringrazio per la tempestiva risposta, in effetti la mia preoccupazione riguarda possibili reazioni allergiche, comunque nella mia famiglia non ci sono particolari allergie, solo a me da fastidio l'antibiotico augmentin (mi escono diversi brufoletti in faccia e sul collo) al termine del trattamento.
Cordiali Saluti