Utente 669XXX
Gentilissimi Dott.ri,
sono uno studente di 23 anni, operato di varicocele sx in Agosto 2007.
Operazione svolta: " sezione e legatura della vena spermatica ".
A tale intervento sono pervenuto dopo aver eseguito gli usuali esami di routine ( spermiogramma, urinocultura, eco doppler )ed esami pre-operatori.
Ad oggi credo che la situazione non sia del tutto diversa da quella iniziale in quanto purtroppo lamento gli stessi dolori pre-operatori quali: sensibilità ai testicoli, dolori lancinanti al basso ventre con coinvolgimento alla parte bassa della schiena. Tali dolori vengono ad attenuarsi dopo aver avuto un'eiaculazione, ma vengono a ripresentarsi se quest'ultima non si ripresenta dopo un giorno al massimo due.
Da ciò è facile dedurre che l'intervento da me sostenuto non sia servito a nulla ( o solo in parte ) in quanto il mio problema è sempre là a tormentarmi.
Mi chiedo se con tale intervento siano state lasciate in sede a generare problemi di sofferenza testicolare tutte le vene dilatate peritesticolari favorendo la formazione o l'incremento dell'idrocele e se ciò potrebbe dipendere anche da una congestione infiammatoria pelvico-prostatica e il probabile idrovaricocele a dx.
Inoltre potreste gentilmente indicarmi oltre ad una vostra risoluzione gli esami da fare?
In attesa di una Vostra risposta.
Ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
alla luce della sua storia è chiaro che risulta necessario rivalutare la sua situazione e capire le ragioni dei suoi disturbi.
Tutte le ipotesi da Lei formulate possono essere giuste.
A questo punto per fare una diagnosi è' necessario programmare una visita andrologica con gli esami strumentali opportuni(ecografia prostatica, ecocolordoppler scrotale)ed eventuali esami di laboratorio (spermiocultura etc.).
Cordiali saluti

[#2] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile utente

il varicocele molto raramente è responsabile di dolore genitale, tantomeno con i caratteri da lei riferiti. E' pertanto logico aspettarsi che se una persona si fa togliere un dente perchè soffre di nevralgia del trigemino questa non gli passerà e il paziente avrà un dente in meno. Se lo sperma era alterato allora è stato giusto correggere il varicocele per evitare un peggioramento della fertilità ed eventualmente migliorarla. Per il dolore sarà opportuno effettuare ulteriori accertamenti non tralasciando una possibile valutazione della colonna lombo sacrale da parte di un esperto fisiatra.

Cordialità