Utente 268XXX
Egregi Dottori, gentili Dottoresse,
Vi scrivo in quanto l'altro giorno, facendo attività fisica (corsa), dopo poco ho iniziato ad avvertire un dolore all'altezza dell'ombelico, lato destro (sul lato destro, poco sopra dove inizia l'inguine). Dolore che, in seguito ad un mio rallentamento e fermandomi è diminuito. Ricominciando la corsa torna il dolore e smettendo se ne va pian piano (a riposo o durante le giornate normali non l'ho mai avvertito, solo l'altro giorno durante la corsa).
Un dolore simile però è quello avvertito ogni tanto a sinistra, molto probabilmente penso sia la milza (anche in questo caso durante la corsa). Anche la posizione fra il dolore alla milza e quest'altro dolore è simile o uguale, l'unica differenza è il lato (dolore alla milza a sinistra e quest'altro a destra).

Premetto che non sono un corridore e vado a correre da poco tempo e solo ogni tanto, ma da quando faccio attività fisica è la prima volta che avverto questo dolore. Inoltre assumo da poco betabloccanti (5mg al mattino) per battito cardiaco elevato, betaistina per capogiri e magnesio (ogni tanto anche paracetamolo per dolori muscolari o cefalea).

Di cosa potrebbe trattarsi? Specifico che sono una persona, in generale, abbastanza ansiosa.

Cordialmente

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

la descrizione da Lei fatta fa pensare ad un impegno epatico per iperafflusso ematico...

Moderare agli inizi l'attività sportiva e praticarla in condizioni di assoluta ossigenazione aiuterà molto.

In caso di persistenza del sintomo si renderà utile una valutazione diretta da parte del Suo Curante.


Cordiali saluti.