Utente 293XXX
Questa estate mi è stata diagnostica una Induratio Penis Plastica. Lo specialista mi ha immediatamente sottoposto ad una terapia con Verapamil. Il tutto si è bloccato. Le possibilità che la malattia torni sono alte?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
lode al collega. Visto che è molto giovane la possibilità c'è: intormno al 10%. Faccia visite annuali da collega, non fumi mi raccomando, aumenta incidenze di recidiva. E sesso, è terapeutico.
[#2] dopo  
Utente 293XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio dottore. Per, e sesso , è terapeutico...vuol significare che dalla pratica sessuale trarrei benefici? Qualora si dovesse ripresentare avvertirei dolore in erezione? quali sarebbero i sintomi che mi dovrebbero far allarmare?
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

una induratio penis Plastica è abbastanza rara in un giovane di 20 anni che non abbia avuto traumi al pene in erezione.
Il suo specialista avrà avuto le sue buione ragioni per fare questa diagnosi e per prescrivere una terapia con verapamil ( infiltrazioni locali?).
Se lei non sente più i sintomi che aveva avuto e che la avevano indotta ad andare a visita specialistica dovrebbe essere soddisfatto. se , invece,e qualcosa perdurasse...allora si faccia rivedere da un altro (??) specialista
cari saluti
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
http://www.medicitalia.it/giorgiocavallini/news/3165/Un-ratto-che-si-ammala-di-Morbo-di-La-Peyronie-ed-un-blog-che-sa-di-pettegolezzo
Mi si permetta.
E nel mentre le dico che studi (e non pochi) indicano che i pazieni con Peyronie sviuluppano una notevole sensibilità ai sintomi della malattia (dolore) ed alle dimensioni della placca, addirittura superiori a quella dello strumento. Per cui tranquillo. E' in buone mani: nelle sue e dello specialista.
[#5] dopo  
Utente 293XXX

Iscritto dal 2013
Vi ringrazio entrambi. Per il dottor Pozza, si infiltrazioni locali. Per il dottor Cavallini... lo sviluppo di una notevole sensibilità ai sintomi della malattia non vuol dire necessariamente che la malattia si sia ripresentata, giusto???
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
esatto, vuol dire che diventate molto attenti
[#7] dopo  
Utente 293XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio dottore per la cordialità. un saluto ....