Utente 299XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 18 anni appena compiuti, sono ancora nella fase puberale e ho soprattutto in faccia parecchi brufoli. Premesso questo ho sempre avuto un linfonodo ingrossato (anche se non molto) circa a metà del collo, sul lato destro, e spesso ho assistito a ingrossamento di altri linfonodi più o meno permanenti nella zona cervicale. Ad oggi sono circa due o tre mesi che riesco a sentire molti linfonodi al tatto, raramente dolenti, io sono una persona molto magra e quindi magari sono semplicemente dei linfonodi appena sotto la cute che riesco a toccare. Premesso che a fine Gennaio io abbia svolto gli esami del sangue e che erano perfetti, sono molto preoccupato, non riesco a calmare l'ansia. Può in qualche modo l'acne influenzare l'ingrossamento? Le ripeto che ho qualche linfonodo tastabile, che riesco a percepire, solo sul collo mentre non ho linfonodi gonfi ne su ascelle ne sull'inguine, le premetto che sono una persona molto ansiosa. Le chiedo un consulto, e se mi può dire cosa fare, non mi sono ancora rivolto a nessun medico. Grazie mille in anticipo,
Luca

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

è sicuro che abbia compiuto 18 anni?! Perchè in tal caso la Sua "fase puberale"...è terminata da un pezzo!!

Per quanto riguarda i Suoi linfonodi, la loro attivazione e palpazione può dipendere dal processo infiammatorio diffuso a livello cutaneo del viso (dermatite).

In ogni caso è sempre utile e consigliabile fugare qualsiasi dubbio sottoponendosi ad una valutazione diretta col proprio Curante.


Cordiali saluti.