Utente 299XXX

Egregi.. buongiorno
Per una stenosi uretrale peniena mi sono sottoposto , dopo due tentativi di liberare il canale con l'interventi endoscopici di uretrotomia , ad uretroplastica peniena, il chirurgo mi ha praticato la circoncisione totale per favorire da un lato la tecnicality operatoria e dall altro al fine di utilizzare il lembo prepuziale come toppa sostitutiva del tessuto uretrale stenotico.
Esternamente si evincono solo dei punti tipici della circoncisione quindi circolari alla corona
del glande' l intervento e' stato eseguito a cielo aperto abbassando la pelle che ricopre il pene al fine di operare sull uretera peniena .La stenosi era lunga 4 cm.
Ho tenuto il catetere per 23 giorni . Il pene e' leggermente gonfio specie nella parte dove c erano i punti sotto il glande. Dopo un mese dall intervento ho provato con il sesso e mio malgrado non ho provato nessun piacere non ho sentito alcuna sensazione che sentivo prima, ciò mi provoca dei turbamenti.
Ora per una fistola uretrale ho dovuto riposizionare il catetere vescicale lo terrò 15 giorni
Ho speranze di poter riprendere la precedente attività' sessuale?la sensibilità del pene e' compromessa?
Grazie per l interessamento

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

dopo una uretroplastica peniena normalmente la sensibilità dell'organo non viene alterata se non in maniera minima. E' necessario attendere un pò di tempo in più perche la situazione si stabilizzi ulteriormente.
[#2] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la pronta risposta.
Mi par di capire che non dovrei preoccuparmi , deve passare solo un po di tempo.la lieve ridotta sensibilita la attribuisce alla circoncisione?
Quanto tempo deve passare per ritenermi guarito clinicamente ?
Grazie davvero
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
La circoncisione non dovrebbe influire sulla sensibilità specie in termini peggiorativi.

Considerato che ha rimesso il catetere per la comparsa di una fistola i tempi di guarigione si allungano e non si può fare una stima precisa.
[#4] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Vorrei porre un ultima domanda...
E' possibile che l intervento di l urtroplastica incida negativamente sulle dimensioni del pene nella sua circonferenza?
Nel mio caso riscontro una tendenza del pene nel buttarsi a destra solo in stato di flaccidita'e ho l impressione che si sia ridotta la sua circonferenza, in erezione, nella parte sottostante la corona del glande, nonche' registro , ad occhio, una diminuzione della lunghezza.
P.s. Ho ancora qualche punto
Infiniti ringraziamenti
[#5] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Le uretroplastiche riguardanti l'uretra peniena possono in alcuni casi determinare lievi modifiche della morfologia del pene a riposo ed in erezione.
[#6] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Oggi mi hanno finalmente tolto il catetere,in totale l ho tenuto 43 giorni giorni.

Il flusso urinario sembra migliorato non ho piu quella sensazione di ostacolo che avevo prima anche se il getto esce schiacciato , da cosa dipende?

Il pene e' ancora edematoso nella parte inferiore del glande dove persiste ancora qualche punto di sutura, sotto di essi si nota un restringimento ,una sorta di strozzatura ad anello che mi fa pensare ad una fimosi(?).
Al tatto il tratto strozzato risulta duro. Ho comunque subito una circoncisione totale per cui non credo possa essere un fimosi A cosa e' dovuto?

Infine dopo circa due mesi di astinenza sessuale ho provato con la masturbazione, devo dire che la parte e' un po dolorante e problematica la manovra, non riuscivo a mantenere a lungo l erezione ...alla fine pero' ci sono riuscito ed e' qui che mi sono preoccupato , non ho potuto controllare l 'eiaculazione , la fuoriuscita e' stata debole e poco fluida e ho sentito un forte bruciore nella parte bulbare( credo) dell uretra. Ho notato alla fine sul meato una gocciolina di sangue molto piccola devo dire, ma quanto basta per farmi preoccupare tanto.

Ringrazio anticipatamente chi volesse chiarmi questi dubbi che mi affligeranno altrimenti.

[#7] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
I postumi post-operatori non sono ancora del tutto risolti perciò è necessario attendere ancora un pò di tempo perchè il quadro sintomatologico si stabilizzi.
[#8] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Grazie dott Scalese per la sua disponibilita, rispetterò il suo consiglio e attenderò il tempo necessario affinche possa assistere alla stabilizzazione di tutti i tessuti coinvolti ma la cosa che mi desta più preoccupazione e' quella gocciolina di sangue... il timore di una nuova stenosi mi turba alquanto, ma come dicevo attenderò che i tempi siano maturi per preoccuparmi

Grazie ancora
[#9] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Non porrei particolare preoccupazione alla gocciolina di sangue che rientra nella normalità dopo la rimozione del catetere vescicale.
[#10] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Salve

volevo sapere se ci sono controindicazioni nell 'andare in bicicletta per chi come me ha subito un uretroplastica peniena.
So che per gli interventi all 'uretra bulbare è sconsigliato sollecitare troppo la zone del perineo, mi chiedevo se è la stessa cosa per il pene.

grazie
[#11] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Brevi tragitti sono fattibili.
[#12] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
grazie mille
[#13] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prego!
[#14] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Sono trascorsi 3 mesi dall intervento vi sottopongo quelli che sono i risultati degli esami flussometrici pre e post intervento:


Esame pre_intervento

Tempo di attesa 11,70 sec
Flusso Massimo. 13,7 ml/sec
Flusso Medio. 8,3 ml/sec
Tempo al Flusso al max 18,70 sec
Tempo fra 5% e95% del fl max. 56,50 sec
Tempodi flusso 67,10
Tempo di discesa. 43,10
Tempo di svuotamento. 67,10
Volume al flusso max. 179 ml
Volume. Svuotato. 558 ml
Flusso massimo corretto. 0,6 ml^1/2sec
Accellerazione. 0,73 ml/sec^2
Massima velocita di contrazione. 20,9 mm/sec
Volume. Residuo. 70 ml



Esame post-intervento a distanza di un mese dalla rimozione del catetere

Tempo di attesa 15,40 sec
Flusso Massimo. 31,4 ml/sec
Flusso Medio. 21,0 ml/sec
Tempo al Flusso al max 3,20 sec
Tempo fra 5% e95% del fl max. 19,00 sec
Tempodi flusso 25,10 sec
Tempo di discesa. 17,40 sec
Tempo di svuotamento. 25,10
Volume al flusso max. 79 ml
Volume. Svuotato. 526 ml
Flusso massimo corretto. 1,4 ml^1/2sec
Accellerazione. 9,81 ml/sec^2
Massima velocita di contrazione. 55,5 mm/sec
Volume res. 60 ml

Esame post_intervento a distanza di 2 mesi dalla rimozione del catetere

Tempo di attesa 9,90 sec
Flusso Massimo. 20,8 ml/sec
Flusso Medio. 15,8 ml/sec
Tempo al Flusso al max 4,90 sec
Tempo fra 5% e95% del fl max. 27,90 sec
Tempodi flusso 33,30
Tempo di discesa. 24,80
Tempo di svuotamento. 33,30
Volume al flusso max. 87 ml
Volume. Svuotato. 526 ml
Flusso massimo corretto. 0,9 ml^1/2sec
Accellerazione. 4,24, ml/sec^2
Massima velocita di contrazione. 32,1 mm/sec
Volume res. 40 ml

Rispetto al secondo esame ho notato una diminuzione del getto nn ho proprio una sensazione di ostacolo come prima ma la sensazione ora e di riduzione della forza di espulsione.
A distanza di tempo sento ancora qualche spasmo all interno del pene.
Dalle ultime esame delle urine attraverso urocoltura si evidenziava la presenza di batteri PROTEUS MIRABILIS , a tal proposito ho preso per ina settimana degli antibiotici in questi giorni dovrei ripetere l esame delle urine.
Il solo pensiero che si possa reiterare la stenosi mi fa stare malissimo.

Mi devo preoccupare?
Ringrazio vivamente chiunque voglia rispondermi
[#15] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
I risultati post-operatori sono ottimali. Per il resto non si preoccupi.