Utente 564XXX
Gentili medici

Ho notato che la misura del pene varia di circa 1 cm e mezzo se spingo leggermente indietro il grasso del monte di Ercole verso l'osso pubico.
Ho una corporatura magra, con un po' di accumulo di grasso al pube, credo in quantità comunque nella norma.
Volevo chiedere se mediante una liposuzione è possibile ribassare il monte di Ercole in modo da esteriorizzare completamente l'asta.
Volevo sapere se è un intervento semplice e se, ai fini di un risultato estetico ottimale, e più indicato eseguirlo presso un andrologo o presso un chirurgo estetico.
Il grasso asportato tende a riformarsi?
Si vedrebbero avvallamenti rispetto alla linea dell'addome?
E' un intervento che residua cicatrici o comporta complicazioni?

Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il tipo di intervento chirurgico in oggetto può essere eseguito in sicurezza sia da un chirurgo plastico che da un urologo con specifiche competenze ed esperienze.Il problema estetico che pone é comune a molti maschi e,personalmente,ritengo che non possa essere risolto unicamente con un intervento chirurgico ma che presupponga anche un valido ausilio psicosessuologico.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,
come le dice il dottor Izzo, tecnicamente è possibile con la liposuzione aspirare parte del grasso prepubico consentendo una migliore "esposizione dell'asta. Spesso il grasso si riforma e il problema si ripropone. Va poi considerato se il paziente si possa sentire "gratificato" da tale modesto incremento dimensionale e, sentendosi insoddisfatto,non debba cercare altre soluzioni per cercare di soddisfare la propria visione e valutazione del pene che chiaramente non trova quasi mai una completa soddisfazione.
Quindi è utile un aiuto da parte di uno psicologo prima di prendere in esame soluzioni chirurgiche
Cari saluti
[#3] dopo  
Utente 564XXX

Iscritto dal 2008
Grazie ad entrambi i medici per la risposta celere e chiara.
Le dimensioni, eliminando quel po' di grasso rientrerebbero perfettamente nella media, 13cm che diventano 14,5 cm spingendo leggermente contro il grasso; per quanto riguarda la circonferenza è di 12,2cm, credo sia una dimensione abbastanza nella media.
In effetti è solo il desiderio che ho di migliorare anche di poco la dimensione, con un intervento che non sia gravoso di complicazioni.
Il problema di tipo psicologico nasce quando incotro ragazze che hanno avuto precedenti esperienze con dimensioni maggiori; una volta superato l'impatto iniziale però divento sicuro di me, rimane però il fatto che non so quanto siano sincere nel tranquillizzarmi che le dimensioni non contano, se lo fanno è perchè comunque hanno notato la differenza.
Sbaglio a pensare che una ragazza abituata a dimensioni maggiori si senta insoddisfatta (almeno prima che ci sia un legame affettivo) con un nuovo partner meno dotato?

Volevo chiedere al Dr. Pozza quali potrebbero essere altre soluzioni per un incremento della lunghezza, a parte la resezione del legamento, che escluderei per quello che ho letto a riguardo di tale intervento.

Grazie