Utente 182XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 24 anni e da circa 4 soffro di extrasistoli. La prima volta che le ho avvertite ho eseguito un holter su consiglio del medico, il quale mi aveva comunque rassicurato sulla benignità del fenomeno. L'holter era ok, ecg ok e anche ecocardio ok che ho ripetuto di recente. Per un bel po' di tempo non ho più avvertito le extrasistoli che comunque, quando si presentavano, davano quella sensazione vuoto nel petto, ma erano talmente poche (una al giorno e non tutti i giorni) che non ci pensavo nemmeno più. premetto che a causa del colesterolo elevato (è un problema di famiglia), ho seguito fino allo scorso inverno un'ottima dieta e andavo a correre 3 volte alla settimana, ottenendo buoni risultati sul colesterolo (da 280 è sceso a 200). In quel periodo non ho mai avuto le extrasistoli, completamente sparite, solo che ora, dopo qualche mese che ho smesso di correre, dopo che ho alterato leggermente la dieta e sono sotto stress per gli esami eccole di nuovo. La cosa che mi ha spaventato moltissimo è che per la prima volta si sono presentate 2/3 di fila per massimo 5 secondi! Non le avevo mai avvertite così e mi sono spaventata tanto. Da quando sono ricomparse sono talmente in ansia che continuo a pensarci e puntualmente mi vengono. Sono tornate ancora isolate, solo una seconda volta ne ho avvertite 2/3 di fila. Ho ripetuto l'ecocardiogramma e l'ecg che sono ok, e sto attendendo i risultati dell'holter che comunque avevo già eseguito e che aveva dato esito di 2 BEV e 4 BESV. secondo voi possono essere pericolose le extrasistoli che si ripetono anche mezzo attimo? ho problemi di ipocondria e questo non aiuta... la mia dottoressa che è anche psicoterapeuta mi ha consigliato MAG2 tutti i giorni e alprazolam 0,25 alla sera. Devo dire che da quando ho iniziato a prenderli dei miglioramenti ci sono stati. Secondo voi il fatto di aver cambiato un po' ritmi può averle scatenate? me ne vengono pochissime ma quando arrivano sono molto fastidiose! ringrazio anticipatamente per la disponibilità!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Le extrasistoli si manifestano proprio come lei le descrive, con periodi di quiescenza e periodi di esacerbazione. Il cambio di stile di vita non ne è responsabile, così come non lo è il colesterolo (che comunque non và trascurato come problema). Si tranquillizzi. Da quanto riporta le sue extrasistoli sono benigne.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottore per la risposta,
è che sto studiando medicina e ogni minima cosa che riguarda me la vivo malissimo paradossalmente.... ci insegnano a non trascurare nulla e quindi per ogni cosa mi preoccupo subito.
[#3] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
Buonasera dottore,
le scrivo nuovamente perchè ho ricevuto l'esito dell'esame Holter che mi ha un po' preoccupato: sono stati individuati 6 besv isolati, 22 bev isolati a due morfologie con 1 salva (3 battiti bev consecutivi). Ho mostrato il referto al cardiologo del centro Monzino con cui sto eseguendo il tirocinio che mi ha rassicurato sulla benignità del fenomeno. L'ecocardiogramma è risultato normale e le extrasistoli scompaiono sotto sforzo. Tutti gli altri parametri elettrocaridografici sono normali, l'unica alterazioni riguarda la presenza di queste extrasistoli. Tutti mi hanno tranquillizzata ma io non riesco a togliermi dalla testa questo problema. Nonostante ciò le extrasistoli non le ho più avvertite se non qualcuna quando sono fortemente ansiosa e ci sto pensando, cosa che è capitata più raramente.
Lei che ne pensa? ritiene che debba eseguire ulteriori esami?