Utente 299XXX
Buonasera,
circa 5 giorni fa mi è stata asportata una piccola ciste in sede frontale a sx.
In seguito all'anestesia locale che mi è stata praticata mi è rimasta una zona sulla nuca a qualche centimetro da dove è stata fatta la puntura di anestetico dove permane un senso di anestetizzazione.
Cosa potrebbe essere successo?
Il problema è destinato a regredire o no?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sandro Morelli
28% attività
4% attualità
16% socialità
VELLETRI (RM)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Salve. In genere queste parestesie sono dovute al fatto che le è stato addormentato un nervo che passava nella zona dove è stato iniettato l'anestetico (è probabile che abbia sentito anche una piccola scossa mentre facevano la puntura). In genere queste parestesie passano dopo alcuni giorni, ma qualche rara volta può accadere che il piccolo nervo resti "stupìto", si dice cos,ì e che rimanga una zona anestetizzata, ma questo non comporta nulla di serio se non il fastidio di avere una piccola anestesia nella zona.
[#2] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Grazie del gentile responso Dottore,
Il problema è che adesso ho dolore al tatto in una zona soprastante la cicatrice 2/3 cm verso l'alto, pertanto lontano dall'incisione.
Francamente non riesco a capirne il motivo.
Puó essere anche questo dovuto all'anestetico?
O si può ipotizzare altro, tipo un edema?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Sandro Morelli
28% attività
4% attualità
16% socialità
VELLETRI (RM)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
No quello è dolore infiammatorio della cicatrice. Tranquillo, c'è di peggio nella vita.
[#4] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera dottore,
In effetti a distanza di qualche mese pare che sia rimasta una zona anestetizzata (nervo stupito).
C'è qualcosa che posso fare per far regredire la situazione?
Grazie