Utente 210XXX
Buongiorno Dottori
scrivo per un chiarimento ad un dubbio che mi sta assillando.....ho 21 anni e 11 giorni fa sono stato sottoposto ad un intervento di frenulotomia in una clinica privata. L'intervento è durato circa 10 minuti ed è stato assolutamente indolore. Il pene mi è stato fasciato ed è stato lasciato scoperto, dicendo di tenerlo.Il giorno successivo è stato privo di particolari fastidi, ma la sera quando ho cambiato le garze ho notato la comparsa di un edema prepuziale di forma circolare che coinvolgeva quella parte di pelle che era stata "abbassata" lasciando il glande scoperto, e che ora mi impediva di ricoprirlo. Così, preoccupato, la mattina seguente ho contattato telefonicamente il chirurgo che mi ha operato ( premetto che attualmente vivo molto lontano dal luogo in cui sono stato operato ), che mi ha rassicurato dicendo che un edema del genere rientra nella normalità dopo certe operazioni. Ieri però navigando su internet ho notato come la mia situazione assomigli a quella della parafimosi, così sono entrato in panico, e ho deciso di ricontattare il chirurgo che mi ha rassicurato sul fatto che la parafimosi essendo uno strozzamento da parte del prepuzio alla base del glande porta molto dolore cosa che io non provo,inoltre sono andato li personalmente e anche se con dolore mi ha scapocchiato (facendomi malissimo, a causa dell'edema) e una volta facendomi notare che non era parafimosi, mi ha detto di nuovo di tenere il glande scoperto..di conseguenza di nuovo edema ! E mi ha dato prima delle pillole che non hanno avuto effetto, e poi oki anch'essa inuitile ! Cosi sono andato stamattina da un altro andrologo che mi ha diagnosticato effettivamente la parafimosi come dicevo io, mi ha fatto una manovra dolorosa dove ha rimesso tutto dentro e mi ha dato del gentalyn beta da applicare mattina e sera per 4 giorni. Adesso mi chiedo, dovrò operarmi di nuovo,questa volta di circoncisione? oppure dopo che si è sgonfiato posso tornare alla normale attività sessuale ? inoltre il glande è coperto completamente dalla parte gonfia che il dottore mi ha fatto rientrare...non ho stimolo di fare pipì e allo stesso tempo non vedo il pertugio per il quale possa passare ! inoltre mi ha detto il dottore di tenerlo sempre tutto dentro anche durante la doccia e la fase di urina almeno fino a quando ci vedremo.sempre in questi giorni prima della "cura" del nuovo andrologo ho riscontrato che il glande si stava spellando.Grazie per l'attenzione che sicuramente mi dedicherete :)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,è trascorso troppo poco tempo per giudicare l'esito finale della frenulotomia.Le consiglio di seguire i consigli dell'ndrologo reale di riferimento che potrà inquadrare lo stato clinico molto più correttamente di noi che non abbiamo avuto il privilegio di visitarLa.
Comunque,a naso,escluderei la necessità di ricorrere ad una circoncisione.Cordialità.