Utente 299XXX
Ho 50 anni, per circa 8 anni ho abusato di alcool (circa 1 litro di vino al giorno concentrato nelle ore serali dopo cena) fino a circa 4 mesi fa.
Deciso di cambiare stile di vita non faccio più uso di alcool e ho fatto gli esami per verificare eventuali danni, compreso al fegato, fortunatamente tutti negativi.
Da circa 3 anni soffro però di disfunzione erettile e per questo mi sono rivolto a un andrologo, il quale dopo avermi visitato e non aver rilevato anomalie, mi ha prescritto un ecocolordoppler dinamico peniero (risultato nella norma) ed alcuni esami del sangue che qui riporto, rilevando il valore LH troppo basso:
SHBG = 25; ALB. EMATICA = 4,1; TSH = 1,84; LH= 1,79; PROLATTINA = 234,5; TESTOSTERONE= 6,23.
La diagnosi è stata che l'uso eccessivo di alcool abbia compromesso la regolare produzione di LH e la cura prescritta 7 iniezioni di gonasi hp 2000 ui/1ml.
Vorrei un Vs. parere riguardo alle possibilità di reversibilità del disturbo, ovvero alle possibilità che ci sono, avendo cessato l'uso di alcool, di ripristinare la normale produzione di LH.
Preciso inoltre che sono alla 4° iniezione ed ho rilevato sporadici risultati anche se non continuativi.
Vi ringrazio e Vi porgo cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il fenomeno erettile è determinato dall'equilibrio neuro-vasculo-ormonale e,quindi,valori dell'LH,borderline,assieme alla normalità dell'ecodoppler penieno dinamico,devono indurre ad un relativo ottimismo,anche considerando i normali valori di testosterone.Ha mai assunto farmaci pro-erettili?Comunque,non avendo ancora terminato lo schema terapeutico consigliato,attenderei qualche settimana per valutarne il reale esito.Cordialità.