Utente 215XXX
Ringrazio anticipatamente chiunque risponda alla mia domanda. ho 24, e solitamente ho pochi stimoli sessuali, credo per una questione psicologica, fatto sta che però l'altro giorno avevo gli ormoni impazziti. ho applicato masturbazione per diverse ore, non sempre continuativa, e senza una vera erezione. il giorno dopo nel pomeriggio ho avuto un'altra fase acuta emozionale con tachicardia e mi sono accorto di avere un gonfiore al pene, con una piccola lacerazione. ho usato un disinfettante comune e applicato del ghiaccio, avevo difficoltà con erezione in quanto mi causava dolore. al mattino il gonfiore era diminuito, ma continuava a esserci questa vena laterale che si incrocia con la dorsale gonfia nel tratto finale vicino al glande proprio nel punto in cui vi è la lacerazione. il dolore oltre che al pene se stimolato(dato l'eccessivo calore di questi giorni), si è trasferito alla gamba destra. oggi ho chiamato il medico curante e spiegato la situazione, dato che non ci troviamo nella stessa città. prima mi ha detto di andare da un andrologo, poi spiegandogli quando era successo e dicendogli di aver applicato solo un disinfettante, mi ha detto di applicare reparil gel per 2 giorni per 3 volte al giorno e nel caso il dolore non passasse di ricorrere al pronto soccorso.
Ora io sono molto preoccupato, il gonfiore non c'è più, ma al tatto è visibile il punto in cui la vena è più gonfia. dal momento che mi tira un po' la coscia, voi mi consigliate di applicare e nel caso tra 2 giorni andare al pronto soccorso?

grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non credo che,andando al pronto soccorso,possa avere soddisfazione riguardo ad un atteggiamento nevrotico che
comporta un accanimento nella masturbazione,probabilmente legato ad una porno dipendenza da web.Le vene da Lei citate non sono,in alcun modo,coinvolte nella erezione ma appartengono al circolo venoso superficiale cutaneo.Ha una buona evaginazione del prepuzio sul glande?Credo che il gonfiore sia da riferire ad un difficoltoso ritorno linfatico.La lacerazione cutanea non deve preoccupare in quanto di facile risoluzione.Segua i consigli del medico reale.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
no, nessuna porno dipendenza, è stata la prima volta. comunque sono andato al pronto soccorso dove attraverso vari esami mi hanno trovato varicocele al testicolo dx e idrocele al sx con infiammazione della prostata. ho molto dolore all'inguine, ma ha detto che li non c'è nulla. il dolore intenso si ripercuote sulle gambe e sui piedi. oggi avevo le vene dei piedi molto gonfi, in ebollizione, e mi pulsava l'arteria sotto il piede destro. dolori simili ho anche alle braccia. in questo caso può essere collegato il problema con quella all'inguine? la ringrazio
[#3] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
no, nessuna porno dipendenza, è stata la prima volta. comunque sono andato al pronto soccorso dove attraverso vari esami mi hanno trovato varicocele al testicolo dx e idrocele al sx con infiammazione della prostata. ho molto dolore all'inguine, ma ha detto che li non c'è nulla. il dolore intenso si ripercuote sulle gambe e sui piedi. oggi avevo le vene dei piedi molto gonfi, in ebollizione, e mi pulsava l'arteria sotto il piede destro. dolori simili ho anche alle braccia. in questo caso può essere collegato il problema con quella all'inguine? la ringrazio