Utente 284XXX
Salve,mio nonno giovedì ha subito un intervento urologico con anestesia spinale e come accade ormai da anni dopo l'intervento lui non è cosciente di nulla,è disorientato,fa e dice cose senza senso,e stavolta è stato sedato il giorno dopo, solo tornando a casa torna tutto normale,almeno negli anni precedenti,questa volta però non è andata così.sono 3 giorni che è in questo stato di sonnolenza continua e incoscienza,non riesce quasi a far nulla,o la fa con molta fatica e non ha forze,lui sta assumendo pillole per l'alzheimer da più di un anno,e la sua cura è stata sospesa proprio il giorno prima dell'intervento perchè doveva casualmente iniziare con un altro farmaco,non riesco a capire,possono essere ancora strascichi dell'anestesia?o il fatto di aver sospeso la cura x questi giorni?vorrei capire se tornerà come prima...non so cosa pensare

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sandro Morelli
28% attività
4% attualità
16% socialità
VELLETRI (RM)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Salve cara. Quanti anni ha nonno? In genere comunque le persone anziane dopo un intervento subiscono per alcuni giorni delle variazioni diciamo cognitive. Sono dovute all'intervento stesso, alla perdita di liquidi (che comunque vengono reinfusi), di sangue (che di solito non viene reinfuso poichè le perdite sono minime). alla perdita da evaporazione dalla ferita, alla perdita della temperatura corporea con la ferita aperta (anche se si fa il riscaldamento dei liquidi, anche si mettono coperte termiche). Mi fermo qui, ma potrei continuare, la coagulazione che si altera a seguito della ferita.....
Per farla breve già l'intervento può causare questi disturbi cognitivi nelle persone anziane, poi anche l'anestesia può peggiorare la situazione, ma solo l'anestesia generale e gli eventuali sedativi che avranno fatto a tuo nonno.
[#2] dopo  
Utente 284XXX

Iscritto dal 2013
Salve,lui ha 84 anni,e non ha fatto l'anestesia generale ma spinale,tutto ciò venerdì scorso,poi come sempre accade da qualche anno quando viene operato tende a "dare i numeri" vuole togliersi tutto,andar via,insomma non è cosciente,e stavolta hanno deciso di sedarlo,prima con una puntura di serenase e poi una flebo di non so cosa,c'era mio padre,poi gli hanno fatto anche una tac,per mia insistenza e perchè non si riprendeva da questo stato,e ci hanno detto che non è emerso nulla,se non i soliti problemi al cuore di cui siamo a conoscenza(ebbe un infarto,fece 2 bypass,un'angioplastica...ed altri interventi) e poi hanno fatto 2 flebo di nootropil(x risvegliarlo,e fargli smaltire il tutto;così hanno detto...e di calcio e glucosio e di sodio cloruro)...lui è a casa da lunedì e cammina faticosamente con l'affanno costante che nn va via...sonnolenza continua,pochi momenti è sveglio ma nn dice cose molto sensate,altre volte sì,per quanto sia possibile da interpretare,perchè anche precedentemente all'intervento non riusciva a trovare le parole quasi mai...solo che adesso è degenerato tutto,non ricorda tante cose,insomma non so che pensare,passerà tutto ciò..?!
[#3] dopo  
Dr. Sandro Morelli
28% attività
4% attualità
16% socialità
VELLETRI (RM)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Confermo quanto scritto prima. E' l'età, per questo si tende ad evitare interventi in pazienti anziani, cardiopatici e con altre problematiche, perché è rischioso, può non succedere nulla, spesso succede quello che è accaduto a nonno ed altre volte non ce la fanno a superare il tutto, anche se ai nostri occhi sembra un intervento apparentemente banale. Dovrebbe comunque, se va tutto bene, pian piano passare, ma molto lentamente.
[#4] dopo  
Utente 284XXX

Iscritto dal 2013
Ma può essere subentrato un problema ai polmoni,o un'infezione?ha quasi sempre bronchite(fuma anche)e può essere peggiorata dopo l'intervento?fa fatica a parlare,a voce bassa,e male...quest'affanno mi preoccupa troppo...non capisco!ah oggi ha di nuovo la febbre,l'aveva anche in ospedale e forse non ci avevo fatto caso in questi giorni...quindi dovrebbe passare lentamente o non è detto?io vorrei fargli fare altre analisi,è davvero strano..le altre volte è tornato quello di prima,l'altra cosa è che ogni medicinale può entrare in contrasto cn un altro e curare una cosa e danneggiarne un'altra,come si fa?come anche quello per l'alzheimer potrebbe compromettere il cuore,quindi non so che fare..