Utente 156XXX
Gentilissimi,
da tempo si sente parlare del famoso liquido pre-eiaculatorio, tristemente noto perché è lo spauracchio per chi utilizza il coito interrotto. Premetto che non mi sono mai avventurato nel coito interrotto, tutt'al più avrò fatto una penetrazione di massimo 10 secondi (ma sto proprio esagerando) con assoluto controllo dell'eiaculazione (fortunatamente non soffro di eiaculazione precoce) per poi mettere il profilattico. Ma la domanda non è se questo liquido è o meno fecondo, dato che non potreste saperlo visto che ci sono pareri discordanti e il tutto si gioca su una condizione soggettiva. La domanda è: ma tutti hanno questo liquido?
Perché, o non ne ho mai visto traccia, oppure non ho ancora capito cosa sia e lo sopravvaluto. Quando vengo masturbato (o mi masturbo) non ho mai notato fuoriuscite pre-eiaculatorie, al massimo una gocciolina davvero impercettibile verso la metà della masturbazione, ma è davvero impercettibile che chiamarla "liquido" mi sembra eccessivo, tant'è vero che quando si vede bisogna premere fortemente l'uretra per farla uscire. L'unico liquido pre-eiaculatorio che ho potuto notare (parlo sempre di masturbazione) è quello che fuoriesce quando si interrompe per un momento la stimolazione prima dell'orgasmo, per poi riprenderla (magari per durare un altro po'): in quel caso effettivamente esce un po' di sperma che ormai è arrivato alla fine dell'uretra, ma credo che questo sia ormai uno liquido spermatico vero e proprio.

Ecco, ripongo la domanda: il liquido pre-eiaculatorio è qualcosa di più dell'impercettibile gocciolina, oppure è quella gocciolina e quindi l'ho sempre, forse, sopravvalutato?

Vi ringrazio per l'attenzione.
Angelo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

potrebbe essere quella "gocciolina" da lei vista.

Il liquido "pre-eiaculatorio", da lei osservato, è prodotto da due ghiandole uretrali, poste a livello del piano perineale che si chiamano ghiandole del Cowper, generalmente serve ad alzare il pH a livello dell'uretra, cioè il "canalino" da dove esce l'urina ma anche lo sperma.

Questo liquido permette agli spermatozoi, presenti nel liquido seminale, di uscire senza essere "colpiti" dall'acidità che generalmente è presente in questa struttura anatomica da dove passa appunto anche l'urina che è acida.

Se questo liquido è "scarso", "abbondante" o fuoriesce in situazioni non previste, è bene comunque far valutare la situazione anche dal suo andrologo di fiducia; in alcuni casi questo "disagio" può segnalare un problema infiammatorio a livello delle vie uro-seminali.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la risposta. Il dubbio mi veniva dal fatto che tutti ne parlano come se fosse il male per chi utilizza il coito interrotto. Mi sono sempre chiesto: ma se è quella gocciolina, come fa a mettere paura dato che io devo premere forte l'uretra per farla uscire (e non ha nemmeno la consistenza per venire tutta fuori e scivolare lungo il glande)? Proprio per questo io dicevo che delle due l'una: o c'è una mia disfunzione e produco poco liquido pre-eiaculatorio, oppure si crea uno spauracchio un po' inutile. Poi, leggendo consulti in cui si dice che da un profilattico rotto è possibile vedere che era uscito solo liquido pre-eiaculatorio, avevo intuito che il problema fosse mio.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

come spesso ripeto da questo sito, vista anche la sua "giovane" età, approfitti di questo "disturbo, se di disturbo si tratta", per conoscere finalmente, se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia.

Impari dalle sue compagne e dalle donne che la circondano che sicuramente, alla sua età, già conoscono il loro o la loro ginecologa.

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
Sicuramente lo farò in tempi brevi! Ma, da quello che lei ha potuto capire, è anomala come situazione?
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Da quello che ci scrive potrebbe anche essere tutto normale ma, e qui ritorno alle cose già precedentemente dette, bisogna ora sentire in diretta anche il suo andrologo.

Fatto il tutto poi ci riaggiorni, se lo desidera.

Cordiali saluti.