ecg  
 
Utente 299XXX
Dottori Buon pomeriggio.
Sono un ragazzo di 29 anni
peso 109 kili sono alto uno e 70

ho deciso di perdere peso facendo un po di movimento alternando uscite in bici e passeggiate, ma cè una diciamo "fitta" che mi preoccupa, come se mi mancasse il respiro , e per prendere più aria mi arrivano colpi secchi sul petto "al centro"

Ho cominciato a fare qualche corsetta , alle prime 2 uscite nulla, alle altre per tutto il tempo fitte pungenti sul petto...

stessa cosa in bici.. ho fatto molte uscite, dei giorni volavo senza problemi, sudavo benissimo i battiti erano i soliti e riuscivo a stare bene,
mentre dei giorni ai primi 10 minuti già si presentavano fitte pungenti al centro del petto proprio a una mano dalla golla, come dei colpi che mi bruciavano.
La testa mi diceva di fermarmi e così ho fatto anche oggi purtroppo :(
mi son spaventato poi ho fatto stradine poco affollate e avo paura di non trovar nessuno per chiedere aiuto.

stranamente l'altro ieri però stavo in forma e queste fitte non le avevo... cioè è a periodi questo non riesco a spiegarmi, giorni che ho fitte e giorni no.

il mese scorso durante una corsa ho avvertito le stesse fitte e sono corso al PRONTO SOCCORSO... ho fatto ecg esami del sangue visita dal cardiologo e risultavo sanissimo

oggi ho avvertito le stesse fitte anche più forti ma non so se andare al pronto soccorso oppure no.

ora che sono a riposo , il mio respiro sembra come se abbia un altra personalità, quando inspiro sento una sensazione diversa lieve e strana di gelo.

so che devo perdere peso ma sono molto turbato.

può trattarsi di una malattia cardiovascolare che alcuni giorni non mi dice nulla mentre altri mi procura queste fitte pungenti sul petto?

io ho un papà di 56 anni che da quasi 10 anni prende un sacco di pillole per ipertensione e diabbete, ho un nonno morto a 70 anni di ictus operato al cuore e anche una nonna operata al cuore.....

non vorrei che io comincio ad accusare i primi sintomi di una malattia cardiovascolare :(
spero che queste fitte siano dovute ad altro.

grazie a tutti per la vostra attenzione

in attesa di un vostro riscontro

buon pomeriggio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Prima di fare attivita fisica, soecie con i suoi fattori di rischio, è fondamentale che lei esegua un ecg sotto sforzo.
Detto questo i dolori che elei riferisce non paiono proprio di origine cardiaca
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Grazie Dottore;
Probabilmente sarà questione di polmoni visto che il sintomo era localizzato proprio al centro del petto, oppure perchè oggi ho guidato per circa 2 ore e ho dormito poco,
uscendo poi dalle 17 alle 18 per fare un po di esercizio forse si sarà trattato anche di stanchezza.

In ogni caso farò ciò che serve con il medico curante.

Che esami devo fare per vedere se posso fare sport?
[#3] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Mi scusi ho riletto bene il suo messaggio e ho visto ora che ha scritto ECG sotto sforzo.
grazie
a presto.
[#4] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Dottori Buonasera.
nell'attesa delle varie analisi ecg ecc già prenotate volevo condividere dei sintomi che sto accusando.
Dopo l'ultimo giorno di esercizio e dopo aver accusato quei dolori al centro del petto, ho iniziato un percorso di strani sintomi che sembrano come una "febbre" ma senza temperatura alta.

Cioè mi sento una strana nausea, capogiri , astenia, un lontano stimolo di vomito e leggere palpitazioni sul petto e malessere generale.

ho provato con una tachipirina, ma è successo molto poco.

non vorrei che quelle fitte che ho sentito sul petto e questi sintomi che sto accusando adesso fossero un allarme per qualche cosa che non va al cuore.

ho misurato anche la pressione e stranamente ho battiti lenti che non ho mai avuto...
55 pulsazioni
120 alta e 75 bassa (la pressione sembra giusta)

le visite prenotate però sono molto lontane (ecg normale-sotto sforzo-eco e sangue)

circa 30 aprile, ma ho paura che si tratti di qualcosa di più serio.

o questo malessere generale non centra nulla?

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ad arrivare al 30 aprile ci vogliono 11 giorni, quindi mi pare piu che ragionevole

Arrivederci
[#6] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Dottore buona sera.
Ho fatto finalmente l'ecg sotto sforzo
nel referto ci sono scritte molte cose ma il medico mi ha detto che devo fare sport e fare una dieta perchè sostanzialmente il cuore sta bene.
Riporto qui l'unica cosa che riesco a capire dei documenti che mi ha dato:

"Non si sono evidenziate alterazioni ischemiche del tratto ST T... Ne aritmie. Buona
tolleranza allo sforzo fisico. Incremento cronotropo da scarso allenamento!"

Di conseguenza ho capito che davvero ho bisogno di una dieta e di fare sport,
ma non capisco perchè l'estate scorsa che ero 130 kili battevo i miei amici a nuoto o in corsa, mentre quest'anno che sono ormai in perdita di peso a 103 kili, ho l'affanno appena faccio 2 isolati con battiti accelerati, o ancor più fastidioso delle fitte sul petto che mi fanno mancare l'aria....
mi succede sia sottosforzo che in doccia.

ma cosa può essere?
ho pensato ansia, ma ok l'ansia mi fa preoccupare , stare in allerta ecc, ma non credo che mi provochi dolori o addirittura dispnea...

cioè non ha senso... se cammino a piedi ho la tachicardia a 120 bpm, mentre se mi faccio una doccia a 90 bpm ho la dispnea accompagnata da dolori al petto che mi dovrebbe arrivare se faccio sport.

non capisco piu nulla :(
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il fatto che lei riporti un ECG da sforzo negativo per ischemia ed aritmie sforzo inducubuli e' tranquillizzante.
La frequenza relativamente elevata e' comprensibile per il mancato allenamento.
Ovviamente devo dare per scontato che lei non assuma, anche a scopo dimagrante, farmaci che possano aumentare i battiti cardiaci.
L'ansia, inoltre, contribuisce non poco alla esacerbazione della sintomatologia.
Si tranquillizzi e prosegua col camminare quotidianamente.
Cordialita'
cecchini
[#8] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Grazie medico Cecchini,
volevo dirle anche che il medico di famiglia mi prescrisse tempo fa "xanax" 1 mg capsule, da assumere solo ed esclusivamente quando mi sento ansioso.
devo dire la verità, ne ho avuto molto bisogno e forse ho fatto un piccolo abuso,
e avevo avvertito anche il cardiologo prima dello sforzo e mi ha detto di stare tranquillo e che non avrebbe influito per niente sulla prova da sforzo.

Anche se io mi sono convinto che quel piccolo abuso che ho fatto di xanax ha contribuito a farmi avvertire queste fitte sul respiro o strani momenti di "sete d'aria"
Ho deciso di lasciare definitivamente xanax per vedere se è come penso io,
se così sarà farò sport molto ma molto più tranquillo.

Detto questo, mi sono deciso a rifare gli esami per la tiroide,
il medico è d'accordo, pensa che questa sete d'aria e ansia possa dipendere dalla tiroide che funziona male perchè sento anche palpitazioni ovunque,
freddo e una leggera depressione inspiegabile,
insomma si! Son stato preoccupato per il cuore, dopo l'esame ho gioito perchè non ho riscontrato grossi problemi, ma questa leggera depressione inspiegabile accompagnata da ansia persiste inutilmente.
Il Mio medico di famiglia è anche psicologo abbiamo parlato ma non ho davvero nulla da dirgli ^_^
ancora Grazie medico Cecchini.
ciao.