Utente 300XXX
Esimi Dottori,
in vista di un tentativo di fecondazione assistita, il mio compagno ha eseguito un esame del liquido seminale secondo le linee guida WHO 2010. Desidero conoscere i Vostri pareri relativi ai seguenti risultati:

Età: 32 anni
Astinenza sessuale: 4 giorni
COLORE: lattescente
ASPETTO: opalescente
VOLUME: 2,5 mL
REAZIONE: 8,0
VISCOSITA': normale
FLUIDIFICAZIONE: completa
TIPO DI AGGLUTINAZIONE: miste (testa-testa e coda-coda)
GRADO DI AGGLUTINAZIONE: isolata (<10 spermatozoi/agglutinazione, molti spermatozoi liberi)
NUMERO DI SPERMATOZOI: 44,10 milioni/ml
SPERMATOZOI PER EIACULATO: 110,00 milioni/eiac:
MORFOLOGIA: FORME NORMALI 16%
MOTILITA': PROGRESSIVA (grado a): 17%;
NON PROGRESSIVA (grado b): 14%
IMMOBILI (grado c): 69%
VITALITA' (test di Williams): a 30 minuti: 58% di spermatozoi vivi
LEUCOCITI: 440.000 /ml
CELLULE ROTONDE: 420.000 /ml

A breve si sottoporrà ad un esame colturale, per verificare la possibile presenza di batteri o altri microrganismi patogeni all'interno del liquido seminale e riconoscere così eventuali infezioni.

Vi ringrazio per l'attenzione accordatami.

Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

se esame fatto con criteri OMS 2010, sembra essere presente una motilità dei suoi spermatozoi ridotta e le indagini proposte vanno nelle direzione di meglio capirne la causa e quindi le segua.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per l'immediata risposta e per il prezioso ausilio La terrò informata sull'esito dell'esame di spermiocoltura.

La saluto cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene!
[#4] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dottore,
come da accordi La informo sull'esito dell'esame colturale del liquido seminale del mio compagno, il quale non presenta nessuno sviluppo di flora batterica patogena.
Scongiurata l'eventualità di infezioni, resterebbe da ricercare la causa della ridotta motilità. Tra circa tre mesi faremo un tentativo di ICSI (iniezione intra-citoplasmatica di spermatozoi). A Suo avviso la poca motilità del seme potrebbe compromettere il risultato del tentativo di fecondazione assistita? Nell'attesa di contattare un bravo andrologo, Le chiedo se è possibile migliorare la situazione con assunzione di integratori, vitamine, una specifica dieta alimentare, oppure l'unica soluzione sono i farmaci? La ringrazio di cuore per la risposta. Buona giornata.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

prima di impostare una terapia, si dovrebbe arrivare almeno ad avere un sospetto diagnostico sulla causa che ha scatenato il problema del suo compagno.

Se desidera comunque avere informazioni più dettagliate sull’utilizzo delle tecniche di riproduzione assistita, le consiglio di consultare anche gli articoli pubblicati e visibili agli indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/1026-inseminazione-intrauterina.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/215-fecondazione-vitro-icsi-svolgono-avviene-laboratorio.html .

Un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
Consultando gli articoli da Lei indicati, ho capito che con la tecnica ICSI, siccome gli spermatozoi vengono direttamente iniettati all’interno dell’ovocita, non è importante iniettare uno spermatozoo mobile, ma uno spermatozoo vivo. Su circa 44,10 milioni/ml di spermatozoi, verranno selezionati quelli migliori. Per sicurezza farò analizzare il risultato dello spermiogramma alla clinica che ci sta seguendo.
RingraziandoLa pertanto per il prezioso ausilio, Le porgo i miei distinti saluti e Le auguro buona giornata.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, fatto il tutto poi ci riaggiorni.

Ancora cordiali saluti.
[#8] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
I medici della clinica alla quale ci siamo rivolti, dicono che lo spermiogramma è buono e che non occorre neppure prendere integratori. Faremo il tentativo di ICSI tra circa tre mesi. Non mancherò di aggiornarLa, sperando di darLe buone notizie.
La ringrazio ancora per tutto, gentile Dottore.
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene!
[#10] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
Gentil.mo Dottore,
mi permetto di scriverLe degli aggiornamenti anche se a distanza di un anno.
La scorsa estate io ed il mio fidanzato ci siamo sottoposti ad un ciclo di fecondazione assistita con metodo ICSI. Si sono fecondati 13 ovociti ed hanno generato ben 13 blastocisti di ottima e buona qualità, ma ne sono stati selezionati 9, i migliori a detta del Centro. Ne sono stati trasferiti due e vitrificati 7. Ho ottenuto una gravidanza biochimica. E' stato eseguito di recente un transfer con 2 blastocisti vitrificate, ma l'esito ha dato nuovamente una biochimica. Considerando che le condizioni di utero, ovociti sono perfetti, come anche tutti gli esami fatti relativi a trombofilia, tiroide, celiachia... tutto nella norma, al mio compagno è stato suggerito di fare il test di frammentazione del DNA spermatico, per capire la causa degli aborti precoci. Secondo Lei sarebbe necessario fare questo esame o è irrilevante, visto che sono state ottenute moltissimi embrioni in 5a giornata, tutti di buona qualità?
La ringrazio vivamente per l'eventuale risposta
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

l'indicazione a fare un test di frammentazione del DNA spermatico, nel vostro caso, può essere un'indicazione un pò tirata ma non scorretta comunque per avere le idee più chiare, a questo proposito, si legga anche questa mia news:

http://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/4291/Test-di-frammentazione-del-DNA-degli-spermatozoi-quando-si-fa

Ancora un cordiale saluto.
[#12] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dottore,

La ringrazio per la pronta risposta. Avevo già avuto occasione di leggere il Suo articolo, che ho trovato davvero molto interessante. Approfondiremo sicuramente le analisi sul seme, ma ormai lo faremo per un'eventuale ciclo da fresco. Per il momento, avendo 5 blastocisti crioconservate, non resta che sperare che almeno una di queste attecchisca (anche se sono piuttosto scettica, visto che tutte fanno parte della medesima "covata" dei precedenti tentativi fallimentari).

La ringrazio ancora per tutto
Complimenti per il Suo lavoro e per il prezioso ausilio.

Cordialmente

Laura
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

incrociamo le dica perché le variabili biologiche, da ciclo a ciclo, non dipendono solo dalla "covata".

Ancora tanti auguri ed un cordiale saluto.
[#14] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio di cuore Dott. Beretta,

speriamo che queste "variabili biologiche" sortiscano qualche effetto perché sono parecchio sfiduciata e affranta visti i risultati.
La terrò al corrente sulle eventuali evoluzioni (o involuzioni)

Cordiali saluti

Laura
[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, cerchi di non essere troppo pessimista!

Ancora un cordiale saluto.
[#16] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
Chiedo venia per il mio pessimismo, ma la delusione è recente, comunque Il prossimo CET sarà di tre blastocisti. Sarà forse rischioso, ma a questo punto melius abundare quam deficere.

Grazie ancora per la Sua disponibilità

Laura

[#17] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Coraggio!