Utente 300XXX
Salve!
Da 10 anni ho scoperto di avere un prolasso mitrale per un lungo periodo complicato da extrasistole che erano arrivate al 70% dei bpm che mi rende ano la vita impossibile ( capogiri debolezza ecc)
Le ho curare per 5 anni con amiodarone poi ho sospeso i. Gravidanza e in ho più preso nulla
Da un controllo ginecologico e' emerso che ho l'intero molto ingrossato motivo per cui il ginecologo vorrebbe che assumessi pillola anticoncezionale per ridurne le dimensio i e tentare di scongiurare un'isterectomia
Vorrei un vostro parere se è possibile assumere la pillola e mie condizioni
Sono andata dal mio cardiologo pochi giorni fa e vi copio il risultato di visita e ecocuore
AS ( freccia in alto)
PAPS 30
EPC PA 130/90 ( di solito ho 90/50... Ma ero molto agitata!!!)
ECG RS con DAS + BEV

Eco:Ventricolo sinistro di normali dimensioni i tracaviche ( DTDVS 51; DTSVS 30mm) con spessori conservati ( SIV basale 8mm); contrattilità globale conservata senza evidenti deficit segmentati ( FE 64%)
Cavità cardiache destre nei limiti per dimensioni ( DTDVD 21mm) .
Atrio sinistro di dimensioni lievemente aumentate ( 39x60mm)
Radice aortica di dimensioni normali (32mm)
Aorta ascendente di dimensioni normali nei tratti esplorabili nei limiti della metodica.
Valvola aortica apparentemente tricuspide.
Lieve prolasso telesistolico dei lembi mitralici con insufficienza mitralica di entità poco più che lieve .
Lieve rigurgito tricuspidale con PAPS stimata 30mgHg.
Lassità della fossa ovale con lieve basculamento del detto interatriale che non raggiunge il cm, senza evidenti soluzioni di continuità nè shunts nei limiti della metodica .
Conservata la compliance ventricolare sinistra.
Assenza di versamento pericardico.

Posso prendere la pillola o corro dei rischi?
Grazie per il tempo che vorrete dedicarmi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Per le caratteristiche strutturali e funzionali che il suo cuore presenta non c'è nulla di veramente preoccupante o che controindichi la terapia che le hanno consigliato.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la gentilezza e la tempestività
Il cardiologo visti questi esami mi consigliava un PAC x verificare meglio l'origine delle extrasistole e la tendenza all'ipertensione polmonare.
Lei lo ritiene necessario?
Da cosa si evince questa tendenza all'ipertensione polmonare?
È una cosa pericolosa?
Prima dimenticavo di dirle che normalmente ho 50bpm e PA 90/50
Grazie ancora e scusi tutte queste domande ma sto andando in ansia
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La tendenza all'ipertensione polmonare non mi sembra sia così chiara dai dati ecocardiografici che lei riporta....L'insufficienza della valvola mitrale appare lieve....e altrettanto lieve è quella tricuspidale...e infine la PAPs (pressione polmonare sistolica) è a valori non preoccupanti...
Altre delucidazioni, francamente, non deve chiederle a me, ma al cardiologo che le ha prescritto le indagini (cosa intende poi per PAC ?) e le ha definito come meritevole di approfondimento il problema dell'ipertensione polmonare.....
Saluti
[#4] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
Con PAC aritmologico credo che intendesse dire Pacchetto Ambulatoriale Complesso di aritmologia perché mi ha parlato ( senza precisare quali) di una serie di esami ( tra cui un holter da tenere 15 gg) per valutare le cause delle aritmie (extrasistoli) anche se, ha detto, tutto farebbe pensare che siano extrasistole compensatorie
Di più non saprei dirle...
So solo che questa cosa mi ha messo ansia perché mi fa pensare a cose serie...!!! :)
La ringrazio moltissimo per le sue delucidazioni